MERCATO – NOCERINO E CAMPAGNARO GIA’ IN CAMPO CONTRO LA FIORENTINA?

leonardi-san-secondo-1Pietro Leonardi ieri pomeriggio era a Collecchio. Appostato sul cancello di ingresso al campo da gioco, ha osservato il Parma battere 11-2 il San Secondo, ma c’è da scommettere che dietro a quegli occhiali da sole lo sguardo, ogni tanto, si sia perso nel vuoto. Tanto, tantissimo è il lavoro da fare, e sia per il suo telefono che per quello di Antonello Preiti (che l’amichevole l’ha vista dal lato opposto del campo) sono ore calde, bollenti.

L’idea è quella di regalare a Donadoni dei rinforzi, e di farlo subito. I nomi sul taccuino sono sempre gli stessi, ormai menzionati decine di volte su tutti i media specializzati. Campagnaro, Nocerino, Borriello, Gilardino, Giaccherini, e chi più ne ha più ne metta. Si lavora alla luce del sole, ma c’è anche tanto lavoro oscuro, perchè alcune trattative potrebbero essere facili ma, si sa, la fretta è da sempre cattiva consigliera. E di fretta, il Parma, ne ha molta. Lunedì potrebbe essere un giorno fondamentale sul fronte mercato, e non solo per l’atteso transfer di Lila, che potrebbe così essere a disposizione già dal giorno dopo. Leonardi sta cercando di portare a Parma diversi nomi: su tutti, sono Nocerino e Campagnaro i primi due “regali” che potrebbero essere in campo già dal 1′ minuto di Parma-Fiorentina.

lila-gotti-san-secondo-1Non c’è da perdere tempo. Lunedì si proverà a chiudere per entrambi, e se per Nocerino la trattativa è un po’ più semplice, per Campagnaro le indiscrezioni sono contrastanti: da un lato l’affare sembrerebbe già fatto, dall’altro sembra che bisognerà però attendere qualche giorno. Di sicuro se tutto dovesse andare in porto sarebbero due acquisti di assoluto valore per una rosa che ha un esagerato bisogno di giocatori d’esperienza che possano alzare il tasso tecnico. In seguito ci si sposterà rapidamente su altri obiettivi assolutamente fondamentali, come Gonzalez della Lazio (che nel girone d’andata non ha vestito la maglia crociata per questione di minuti, con il suo contratto che è stato depositato pochi secondi dopo il “gong” di fine trattative) o Giaccherini che, chissà, magari aveva vestito i panni di “Mister X” già a settembre, quando Leonardi aveva in mano il sostituto di Biabiany, prima che saltasse tutto per i noti problemi del francese.

parma-taci-sfondoLast but not least, la punta: un rinforzo necessario visti gli infortuni e la difficoltà dei crociati in zona gol. Borriello, Gilardino, Pazzini, Pavoletti… Nomi importanti, senza dubbio, anche se sarà difficile convincerli ad accettare la scommessa crociata, soprattutto se abbinata ad una forte riduzione dell’ingaggio. Di sicuro una punta dovrà arrivare, e non è escluso che si stiano trattando dei giocatori che finora non sono stati nemmeno menzionati. Leonardi ed il suo staff, già da qualche giorno, sono al lavoro: il tempo stringe, perchè se si vuole rincorrere la salvezza bisogna dare una sterzata fin da subito, e per farlo servono anche i soldi di Taci. Il nuovo proprietario, che martedì non sarà al Tardini, sa benissimo di giocarsi una buona fetta di credibilità già da questa sessione di mercato. Sotto quindi con Nocerino e Campagnaro: se dovessero scendere in campo tra due giorni sarà molto più facile abbandonare uno scetticismo che si scioglierebbe come neve al sole.

L’Editorialista

ora-mercato-probabile-form