MERCATO – MAMMARELLA SI ALLONTANA, CHIRICO’ RESTA UNA PISTA CALDA – IL PUNTO DI PFZ.IT

Se il calciomercato è una sorta di casinò, il Parma è in gioco su diversi tavoli, tenendo vive moltissime piste sia in entrata che in uscita. Proviamo allora a fare un nuovo punto della situazione.

ACQUISTI – Dopo l’arrivo di Scozzarella la società crociata ha definito ieri l’accordo per Munari e attende di poter ufficializzare il suo arrivo e quello di Edera. In entrambi i casi c’era la necessità di trovare l’accordo con le società di appartenenza, ovvero Cagliari e Torino. Se per Munari, su richiesta del Cagliari, ci sarà la necessità di attendere lunedì, per Edera si dovrebbe riuscire a chiudere nei prossimi giorni. L’accordo c’è già, dunque si dovrebbe trattare di una questione di tempo. Faggiano continua nel frattempo a tenere aperte diverse trattative. Per la porta continua il pressing su Pegolo (difficile, ma mai dire mai…) e su Frattali, e parallelamente si valutano altre alternative. Per il ruolo di terzino il Parma fatica a convincere la Pro Vercelli a cedere Mammarella: i crociati hanno in mano l’accordo con il giocatore che sarebbe disposto ad accettare il trasferimento. La società piemontese però non molla, e sembra decisa a non mollare la presa. Se non vi sarà alcun cedimento allora la trattativa potrebbe definitivamente saltare. Situazione simile quella legata a Chiricò: l’esterno offensivo avrebbe chiesto la cessione al Parma, nonostante il Foggia l’avesse dichiarato incedibile. La volontà del giocatore, ovviamente, è importante; non è però detto che il Foggia decida di lasciarlo partire. Della possibile cessione di Evacuo parleremo dopo, ma se alla fine la punta dovesse lasciare Parma si dovrebbe aprire lo spiraglio per un altro acquisto nel reparto offensivo oltre al già preventivato acquisto di un esterno. Un nome su cui il Parma potrebbe puntare, dopo alcuni sondaggi che sarebbero stati effettuati nelle scorse settimane, potrebbe essere quello di Mattia Mustacchio della Pro Vercelli. Classe ’89, ex Sampdoria, Vicenza ed Ascoli, in questa stagione di B ha raccolto 19 presenze segnando 3 reti. Su questo fronte però tutto per il momento è ancora in fase di stallo, in attesa di capire come si svilupperà il mercato in uscita.

CESSIONIGuazzo è in attesa di firmare con il Modena. L’accordo sembra sempre più vicino, ed anzi è già stato trovato per i prossimi sei mesi. Manca ancora qualche dettaglio legato alla prossima stagione, ma nonostante i tempi si stiano allungando più del previsto sembra che l’affare debba comunque andare in porto. La punta nel frattempo si allena a Collecchio come tutti gli altri giocatori che sono stati inseriti nella lista dei possibili partenti. Per Benassi non è stato affrontato alcun discorso ulteriore dopo che il giocatore ha rifiutato il Sudtirol manifestando l’intenzione di voler rimanere a Parma. Ricci potrebbe partire, anche se non è chiaro se nel caso lo farebbe in prestito o a titolo definitivo. D’Aversa nel frattempo lo sta torchiando ogni giorno sul campo d’allenamento: il giocatore da tutti è considerato come un possibile talento in prospettiva, ma la dirigenza crociata nutrirebbe alcuni dubbi sul fatto che il giovane abbia la cattiveria necessaria per riuscire a fare il salto di qualità. Un capitolo a parte, come dicevamo, spetta a Felice Evacuo. Nei giorni scorsi c’era stato un incontro tra il suo agente e la società crociata, dal quale era trapelata la possibilità che nonostante l’inizio di stagione difficile ci fosse la volontà da parte del Parma di continuare a puntare su di lui. Negli ultimi giorni però qualcosa è cambiato. L’attaccante continua a ricevere manifestazioni d’interesse (ed anche più di qualche offerta vera e propria), ed ora sembra di nuovo sul punto di lasciare Collecchio. Su di lui c’è il forte pressing dell’Alessandria, ma non è l’unica squadra ad essersi fatta avanti.