MERCATO – EVACUO AI SALUTI: PARTE DOPO IL VENEZIA? – IL PARMA RESTA COSI’ FINO A DOMENICA?

Dopo diversi giorni a tessere rapporti e trattative a Milano, il Ds crociato Daniele Faggiano è tornato per qualche ora a Collecchio. Un’occasione per parlare con la società (erano presenti Luca Carra, Giacomo Malmesi e Pietro Pizzarotti, il figlio di uno dei soci di Nuovo Inizio), ed allo stesso tempo per affrontare alcune situazioni con alcuni dei giocatori attualmente in rosa.

Inutile dirlo che a tenere banco è il discorso legato ad Evacuo. Proprio tra il Ds ed il giocatore c’è stato un confronto durato circa una ventina di minuti, nel quale si è cercato di capire se la volontà della società e quella del giocatore possono coincidere. Il Parma avrebbe manifestato la volontà di non puntare sul giocatore, preferendo altre soluzioni che ovviamente possono essere messe in pratica solo con la sua partenza. L’attaccante prelevato in estate dal Novara sembra dunque destinato ai saluti, che però potrebbero arrivare dopo la gara contro il Venezia.

Nè in uscita (e dunque nè in entrata) dovrebbero esserci infatti sviluppi fino al big match di domenica. Un po’ perchè al momento sembra complicato chiudere alcune trattative (in uscita per mancanza di offerte serie, in entrata per difficoltà a trovare l’accordo con alcune società), ed un po’ anche perchè ormai mancano due allenamenti ed una rifinitura alla sfida contro la squadra di Inzaghi. Troppo poco il tempo per inserire eventuali nuovi acquisti, ed un alto rischio di rompere alcuni equilibri prima di una gara delicatissima.

Ecco dunque che il mercato del Parma potrebbe rimanere in stand-by, almeno dal punto di vista delle ufficialità, fino agli ultimi due giorni di trattative. Si continua a lavorare per Scaglia e Blanchard, mentre nonostante una serie di insistenti tentativi appare complicato arrivare a Donnarumma. Il Parma continuerà comunque a provarci, studiando bene le possibili alternative. Nel frattempo si continuerà anche a cercare possibili destinazioni per Guazzo e Miglietta, con la società che potrebbe riaprire un discorso legato alla possibile cessione di Benassi. Saranno giorni ricchi di telefonate, incontri ed estenuanti tira e molla. Nessun movimento appare però imminente, almeno fino alla sfida contro un Venezia che ora ha tre punti in più del Parma. Una distanza che la squadra di D’Aversa proverà a colmare al Penzo, prima di tuffarsi in due giorni di frenetiche trattative, sia in uscita che in entrata.