MENDES: “FORSE GLI ARBITRI SI APPROFITTANO UN PO’ DELLA NOSTRA SITUAZIONE”

Difficile parlare al termine di una gara come quella contro il Sassuolo, soprattutto se sei un difensore e la tua squadra ha subito quattro gol. Nelle ultime gare però Pedro Mendes è tornato stabilmente titolare al centro della difesa, quando all’inizio del campionato veniva invece impiegato come terzino destro, anche se forse oggi tutta la squadra ha fatto un passo indietro dal punto di vista del gioco.

sassuolo-evidenzaEcco le sue parole al termine di Sassuolo-Parma, raccolte dai nostri microfoni:

Dopo il rigore è diventato tutto più difficile con un giocatore in meno. Il primo tempo è stato equilibrato, poi nel secondo tempo con il rigore la partita è finita. C’è stato forse un passo indietro, arrivavamo da due pareggi importanti. Si può sempre fare meglio, ma cercheremo di migliorare già dalla prossima domenica. La società? Io non voglio parlare di queste cose, abbiamo deciso che parla Lucarelli di questi temi. I gol di Sansone? Il calcio è così, lui ha fatto del suo meglio ed è stato bravo. I tre attaccanti del Sassuolo hanno creato qualcosina, io avevo l’obbiettivo di non far giocare Zaza, ci sono riuscito assieme anche a Lucarelli. Nel calcio però non ci sono solo tre giocatori, si gioca in undici, hanno fatto meglio di noi ed hanno meritato la vittoria. Il rigore? Ci poteva stare solo il giallo, la palla andava fuori. Gli arbitri fanno i forti contro i deboli? Non voglio entrare in questo discorso, ma si vede che abbiamo tanti giocatori diffidati, ed ogni partita riceviamo troppi cartellini gialli. Non so se sia per questo, ma se ne approfittano forse un po’“.