MEMORIAL TACCONE – SCONFITTA CON IL BORDEAUX (0-1), VITTORIA CON L’AVELLINO (1-0): CROCIATI SECONDI

Senza-titolo-3Si è disputato al Partenio di Avellino il Memorial Taccone, triangolare tra i padroni di casa, il Parma ed il Bordeaux. A spuntarla è stato il Bordeaux, che ha battuto il Parma per una rete a zero (13′ Sertic), e poi ha pareggiato per 0-0 contro i padroni di casa, raggiungendo quota 4 punti. Nella terza ed ultima gara il Parma ha invece ragione dell’Avellino grazie ad una rete di Ghezzal allo scadere: i crociati acciuffano così il secondo posto nel torneo con 3 punti.

PARMA-BORDEAUX 0-1Nella prima gara il Parma ha affrontato subito il Bordeaux, allenato da Willy Sagnol. Dalla loro, oltre ad una buona squadra, i francesi hanno anche molta più birra nelle gambe, considerato il fatto che il campionato francese inizierà tra soli 6 giorni. Decisamente competitiva la formazione schierata da Donadoni: Senza-titolo-5Mirante tra i pali, Ceppitelli e Lucarelli in mezzo, Mesbah e Cassani sulle fasce; Jorquera, Mauri ed Acquah a centrocampo; Cassano, accompagnato da Belfodil e Biabiany in attacco. E’ il Bordeaux, però, a partire subito forte, trovando al 13′ il vantaggio con una gran girata di Sertic, al volo dal centro dell’area crociata. Pochi minuti dopo, al 16′, è Khazri che centra in pieno le traversa della porta difesa da Mirante. Dopo aver incassato il colpo, però, il Parma ha provato a reagire, facendosi vedere in avanti: prima Belfodil ha sprecato solo davanti a Carrasso al 33′, calciando alto, poi Biabiany ha provato senza fortuna la sortita personale. Verso la fine della prima gara (durata come le altre 45′) gli animi si sono surriscaldati, con gli uomini di Donadoni che hanno protestato con l’arbitro in un paio di occasioni. A farne le spese è stato Capitan Lucarelli, che si è visto sventolare il rosso diretto dall’arbitro. Donadoni è corso dunque ai ripari, inserendo Felipe al posto di Cassano, ma ormai il tempo era terminato. Vittoria quindi per il Bordeaux, che ha battuto il Parma per una rete a zero.

Senza-titolo-4AVELLINO-BORDEAUX 0-0


PARMA-AVELLINO 1-0
 – Donadoni, com’era prevedibile, cambia volto alla squadra, lasciando spazio ad un altro undici rispetto a quello visto nella prima partita del triangolare. E’ Iacobucci questa volta a difendere i pali della porta crociata, con Felipe e Paletta difensori centrali e Ristovski e Gobbi sulle fasce; Ghezzal, Marchionni, Galloppa a centrocampo; Amauri al centro dell’attacco, con Cerri a destra e Bidaoui a sinistra. E’ sicuramente un Parma più tonico rispetto a quello visto contro il Bordeaux, con l’Avellino che ad inizio gara viene sorpreso dall’intraprendenza crociata. Dopo aver giocato un’ottima gara contro il Bordeaux, grazie anche alla spinta del proprio pubblico, gli irpini vengo subito messi sotto dagli attacchi crociati, con Amauri sugli scudi: dopo solo 1′ ci prova dal centro dell’area, all’11’ invece ribatte verso la porta un calcio d’angolo, ma in entrambe le occasioni è bravo il portiere Bavena a sbrogliare la situazione. angoloE’ sempre il Parma ad essere più tonico, con un ispiratissimo Bidaoui che si è reso pericoloso in più di una circostanza, anche se l’occasione più ghiotta è arrivata al 33′ con un cross di Galloppa che per poco non ha ingannato il portiere avellinese. Sul finire dei 45′ l’Avellino ha provato a farsi vedere in avanti, ma senza creare troppi pericoli alla retroguardia crociata. Proprio quando la partita sembrava destinata a terminare 0-0 il Parma ha piazzato il colpo vincente: Cerri di sponda per Amauri, pallone a Ghezzal che è bravissimo a battere in diagonale il portiere avversario. Crociati che quindi battono i padroni di casa per una rete a zero, aggiudicandosi il secondo posto nel torneo.

CLASSIFICA FINALE:
Bordeaux 4
Parma 3
Avellino 1

(Si ringrazia Luigi Perillo per le foto)