MELANDRI: “IL FORLI’ VORRA’ RIFARSI. SE ESULTERO’ IN CASO DI GOL? NON SAREBBE CORRETTO VERSO I TIFOSI NON FARLO” – VIDEO

Per lui non sarà una gara come le altre, visto che ha giocato per quattro anni a Forlì. Micio Melandri si candida per essere protagonista domenica contro i romagnoli in quella che è una sfida comunque importante nel cammino del Parma verso la vittoria finale.

Ecco il video e la trascrizione delle parole di Daniele Melandri:

Sì, il Forlì è cambiato quasi completamente da quando ci ho giocato io, sono rimasti un paio di giocatori e ne sono tornati altrettanti, per il resto sono tutti nuovi. Se sarebbe attrezzata in caso di ripescaggio in Lega Pro? Non sta a me dirlo, mi sembrerebbe strano se dovessero essere ripescati ora alla nona giornata, però ripeto, non devo decidere io quindi vedremo cosa decideranno gli organi superiori. Li conosco bene, conosco anche molti dei nuovi, avendogli affrontati da avversari. Sono una buona squadra, sono in Serie D, il loro obbiettivo è quello di fare un campionato di vertice, quindi sarà una partita tosta. Che partita sarà domenica? Loro vengono da due sconfitte, quindi saranno avvelenati. Noi dovremo dare continuità ai risultati che abbiamo ottenuto fino ad adesso, e sicuramente battendoli penso che melandri-preforliriusciremo a tagliarli fuori. Domenica sarà una gara di Serie D solo per la categoria, perchè per il contorno, lo stadio, e tutto il resto non c’entriamo niente con la Serie D, quindi è un onore giocare in uno stadio del genere con un pubblico così. Domenica mi farebbe piacere partire dall’inizio, o comunque giocare anche solo uno spezzone, poi deciderà il Mister. Sono stato quattro anni a Forlì, mi sono trovato molto bene, mi sono fatto voler bene dai tifosi e dai compagni, quindi sarà un’emozione particolare. Se esulterò? Prima devo segnare, spero di fare gol, magari decisivo, e sicuramente esulterei perchè giochiamo in casa e non sarebbe corretto verso i nostri tifosi non esultare. Se il blasone potrebbe indurre qualcuno a rimanere a Parma anche se trova poco spazio? Credo che siano valutazioni che dovremo fare ognuno per sè, io sono contento dello spazio che ho trovato finora e cercherò di allenarmi al massimo per giocare il più possibile. Chi è arrivato al Parma sapeva fin dall’inizio che ci sarebbe stata competizione,  con una rosa ampia, quindi cercheremo di andare avanti in coppa per giocare più gare possibili, poi ognuno farà le proprie valutazioni quando sarà il momento”.