MELANDRI: “BUONA L’INTESA CON MUSETTI. LA VOGLIA DI VINCERE C’ERA, LORO SI SONO COPERTI BENE” – VIDEO

Insieme a Galassi era uno dei due ex dell’incontro: Daniele Melandri è stato applauditissimo dai tifosi locali, segno evidente che ha lasciato un buon ricordo.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del tecnico crociato:

Il ritorno a Forlì? Speravo in questa accoglienza, sono contento per il ricordo che ho lasciato, se mi hanno applaudito vuol dire che ho lasciato dei ricordi positivi e mi sono fatto voler bene. Se avrei esultato in caso di gol? Non lo so, doveva succedere per potertelo dire… Buono il feeling con Musetti senza però riuscire a pungere? Ammetto che ci sono state un paio di occasioni nelle quali avrei potuto scambiare con lui e non l’ho fatto. Però è un giocatore intelligente, mi trovo molto bene con lui. Giocando davanti sono più vicino alla porta, cerchiamo spesso il gioco a due e possiamo mettere in difficoltà le difese avversarie. Più voglia di vincere o paura di perdere? La voglia di vincere c’era, sapevamo che comunque erano loro a giocarsi più di noi, magari li abbiamo aspettati un attimo, loro sono stati bravi a coprirsi, la partita è stata equilibrata ed il pari credo che sia giusto. Siamo scesi in campo per vincere. L’intervento di Giorgino? È stato molto bravo a gestire un tre contro uno, ma potevano fare meglio loro, anche se Giorgino è stato molto bravo. Il Forlì si è lamentato del proprio terreno di gioco? Dal mio punto di vista non ha influenzato la gara, è uno dei campi più belli che abbiamo trovato in questo campionato, diciamo che i campi brutti sono altri… Il gol annullato? Appena ha toccato la palla Ricci ho guardato subito il guardalinee, ho avuto il dubbio. Se pensavo di giocare fino alla fine? Ci speravo, penso di aver fatto una buona partita e stavo bene, ma le scelte le fa il Mister e non c’è nessun problema. Comunque ci sono anche gli avversari, oggi il Forlì è stato bravo, in altre gare siamo stati meno bravi noi nella manovra e nella finalizzazione”.