VIDEO – MAURI: “IL MIO SOGNO E’ QUELLO DI FARE TANTI ANNI A PARMA, MA LA SITUAZIONE È DIFFICILE”

ressa-parma-store4In mezzo alla ressa di tifosi che si sono recati al Parma Store dello Stadio Tardini per approfittare dei “saldi” di fine stagione (perchè la speranza è che sia solo la stagione in corso a finire, e non qualcosa di più…), è spuntato anche Jose Mauri, che si è prestato alle foto, agli abbracci e ai sorrisi dei supporter crociati.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

In cosa mi sento migliorato? Non smetto di imparare, forse sono più maturo, più rilassato quando ho la palla tra i piedi, ed ho preso più consapevolezza nei miei mezzi. Magari ho imparato dei ruoli che non avevo mai fatto in vita mia, e questo credo che sia stato molto importante per me perchè sono giovane e conoscere tre ruoli diversi a centrocampo penso che sia stata una grande cosa. Il mio ruolo preferito? Mi trovo bene da solo in mezzo. Poi a destra o sinistra è lo stesso, anche se a sinistra mi trovo meglio perchè così posso stoppare e andare dentro, poi ho capito che anche da destra era lo stesso, dipende da come metti il corpo, e si è visto contro la Juventus. All’inizio non avevo i 90′, ora mi so gestire, perchè prima davo tutto da subito e dopo 60′ ero morto. Fisicamente vado duro sui contrasti, quindi è importante. Se farò parte ancora del Parma? L’ho detto lunedì ad una cena di un Parma Club: il mio sogno è quello di fare tanti anni qui, per adesso spero di godermi le partite che restano, e speriamo bene. Se ho già parlato con qualcuno del mio futuro? Solo con la mia famiglia. Io ho sempre detto che volevo rimanere a Parma. Questa è una possibilità per me di fare un salto, o meglio, di imparare altrove. Il Parma non si sa che fine farà, è una cosa molto difficile, ma io spero sempre che venga fatto il bene del Parma. Se poi il mio bene sarà il Parma tanto meglio, se no me ne dovrò andare. Questa è stata un annata brutta, ma più che altro per i risultati perchè la squadra c’era. Io non vedevo all’inizio dell’anno una squadra in emergenza, e che magari avrei dovuto giocare per forza, perchè i vari Galloppa, Mariga, non sono di certo gli ultimi arrivati. Se ci fosse stata questa tranquillità già dalla preparazione sarebbe stato importante, perchè se avessimo avuto questa serenità già da luglio avrei potuto fare molto di più“.

Ecco alcune foto del Parma Store del Tardini “preso d’assalto” questo pomeriggio dai tifosi crociati. Presente anche Sandro Melli.

ressa-parma-storeevidenz ressa-parma-store3 ressa-parma-store2 ressa-parma-store1