MARCHIONNI HA DECISO: NIENTE RIDUZIONE – CLAMOROSO CASSANO: LA FIRMA IN CAMBIO DI UN BIENNALE?

Ho giocato in diverse città e società, tutte esperienze che mi hanno arricchito, ma posso dire che nessuna ad oggi lo ha fatto come voi“. Così Marchionni aveva salutato Parma quando si trasferì alla Sampdoria. Quello stesso Marchionni che, quando sembrava che si stesse convincendo ad accettare la riduzione, ora nelle ultimissime marchionni copiaore sembra essere tornato sui suoi passi, in maniera irremovibile. Il suo “ni” si è quindi trasformato in un no secco, una decisione che ormai sembra incontrovertibile, almeno secondo quanto abbiamo raccolto nelle ultimissime ore. Ed è un duro colpo, questo, soprattutto perchè Marchionni a Parma ha disputato diverse stagioni, entrando nel cuore di tifosi e compagni.

Ci sono novità anche su Cassano, e sono per certi versi clamorose. Il barese, infatti, tramite i suoi legali avrebbe incontrato i curatori fallimentari, ed avrebbe avanzato una proposta: la firma della riduzione del credito pregresso in cambio di un contratto biennale con il Parma. Se per certi versi la posizione del barese è diventata meno “irremovibile”, cassanoflessioni2nuovaed è quindi una nota positiva, dall’altra però la condizione che avrebbe proposto FantAntonio dipenderà solo ed esclusivamente dall’eventuale compratore. I curatori fallimentari, infatti, non possono prendersi l’impegno di firmare un accordo di questo tipo. Solo un eventuale acquirente, in futuro, potrà decidere o meno se mettere sotto contratto Cassano.

Insomma, continua non senza difficoltà la serie di incontri e trattative legate al debito sportivo. Tra i no irremovibili, come quello di Marchionni, e le proposte clamorose, come quella che avrebbe avanzato Cassano. Intanto a tutti loro è arrivato il monito del Capitano crociato, Alessandro Lucarelli: A volte nella vita bisognerebbe pensare anche agli altri, non solo a sè stessi“. Vedremo se verrà raccolto…