MANENTI RINUNCIA, SI VA VERSO IL FALLIMENTO – RICCOBENE: “IL PARMA NON SI È OPPOSTO”

tribunale-parmaL’udienza prefallimentare è terminata dopo soli 10 minuti. Con Manenti che ha comunicato la propria rinuncia a comparire all’udienza, il Collegio Sindacale non si è opposto alla richiesta di fallimento. La sentenza è attesa in tempi brevi, ma anche se non dovesse arrivare prima di Parma-Torino le risorse per giocare ci dovrebbero essere. Questo almeno traspare dalle parole di Osvaldo Riccobene, Sindaco del Collegio Sindacale del Parma Fc e legale rappresentante della società durante l’udienza di questa mattina.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole:

riccobeneI creditori hanno insistito con la loro richiesta di fallimento, il Procuratore della Repubblica anche. Il Collegio Sindacale che è rappresentato dalla mia persona, depositando una memoria del proprio operato, ha concluso con una non opposizione alla richiesta di fallimento. I giudici si sono riservati, come sempre. Il debitore era il Parma Fc, non Manenti, ed è gestito in questo momento dal Collegio Sindacale, ed in questo caso da me. Manenti ha mandato una dichiarazione di rinuncia a partecipare all’udienza, ed il Tribunale aveva questa dichiarazione. Potenziali acquirenti? Con noi non si è fatto avanti nessuno, è più facile che questo qualcuno si faccia avanti con voi giornalisti perchè ha bisogno della visibilità che gli date, ma di concretezza non ne abbiamo vista. Le tempistiche ora sono imprevedibili, il giudice non ha lasciato trapelare nulla, mi auguro che arrivi in tempi brevi. Lo spettro del fallimento lo do per certo. Oggi incontreremo la squadra, risponderò alle domande che vorranno farmi, spiegherò la situazione. Secondo me domenica si gioca, ma è una mia supposizione. Il tutto è nelle mani del Tribunale e di come vorrà impostare la procedura fallimentare. Su che basi dico che si possa giocare Parma-Torino? Ritengo molto probabile l’esercizio provvisorio. Se la sentenza non arriverà prima della gara la società per questa partita dovrebbe avere le possibilità di poter far giocare la gara”.