MANENTI A MEDIASET: “COINVOLGEREMO AZIENDE ALIMENTARI, CHIMICO FARMACEUTICHE E PETROLIFERE”

Mentre in questi istanti sta per terminare l’assemblea dei soci che si starebbe tenendo a Collecchio, e non ad Alzano (si attendono notizie ufficiali sul nuovo organigramma e sulla convocazione di una conferenza stampa di presentazione), Sport Mediaset ha trasmesso da poco un’intervista a Giampietro Manenti. In linea con il suo personaggio, e con quanto ha già fatto vedere a Brescia, il nuovo patron crociato non disdegna flash e telecamere. Rispetto a quanto già dichiarato ad altri organi di stampa, il proprietario della Mapi Group ha espresso anche alcuni concetti “nuovi”, che riportiamo.

manenti-corioniEcco le sue parole:

Oggi ci sarà la costituzione del CdA e di tutte le cariche. La voglia è tantissima, anche perchè l’abbiamo preso in un momento topico. Siamo alla soglia di una scadenza importantissima. I giocatori da veri professionisti hanno chiesto non lo stipendio, ma di salvare la situazione. Sarà nostro impegno rispettare le scadenze. L’intenzione è arrivare a venerdì, o al massimo lunedì, e saldare stipendi e pendenze Irpef. Perchè Parma? E’ una delle sette chiese italiane. Ha un blasone molto importante. Avevamo cercato un contatto ad ottobre con Ghirardi, che però non è andato a buon fine. Ci siamo attivati con professionisti italiani molto importanti, ci crediamo, e coinvolgeremo nel progetto società estere, perchè l’idea è quella di produrre in Italia ed esportare all’estero. Qualche nome? Aziende del campo alimentario, chimico farmaceutico e petrolifero“.