MAGICO PARMA – LA FIGC HA REGISTRATO LA CONSEGNA DELL’ASSEGNO DI 300MILA EURO

A meno di ventiquattro ore dalla scadenza fissata dalla Federazione, ovvero le 12 del 24 luglio, la Figc ha registrato nella documentazione di Magico Parma anche l’assegno di 300mila euro, consegnato qualche giorno fa (mercoledì, secondo quanto abbiamo raccolto). La “prima” conferma è giunta in Redazione qualche ora fa, ed ora abbiamo potuto “incrociarla” per poter considerare l’assegno consegnato e depositato. La documentazione di Magico Parma, come vi abbiamo scritto in questi giorni, è dunque quasi completa, non fosse per la lettera di accreditamento del Sindaco, che ancora oggi non è arrivata e non è stata consegnata. Proprio loghi-magico-parmaquesto è un punto che continua a lasciare perplessi, al di là della decisione della Figc e del gradimento dei tifosi verso una o l’altra cordata: visto che non vi era l’obbligo di inviare la lettera per una sola cordata, Pizzarotti in questo modo ha deciso di non “accreditare”, utilizzando il “linguaggio federale” utilizzato nella circolare della Figc, la stessa cordata che aveva definito seria nelle settimane precedenti quando era in atto il tentativo di salvataggio del Parma in Serie B. Di sicuro avrà avuto i suoi motivi, ma questa mancanza (che quindi “condanna” la documentazione di Magico Parma a rimanere incompleta, quando a decidere sull’affiliazione non è il Sindaco, bensì la Figc dopo l’abrogazione del Lodo Petrucci) resta una pagina grigia della quale ancora oggi non riusciamo a vedere nitidamente i contorni. In ogni caso dalle 12 di domani (o meglio oggi, visto che in questo momento è passata la mezzanotte da quattro minuti) la parola passa alla Figc, in attesa che i tifosi crociati possano poter dire di avere nuovamente una squadra per la quale tifare.