LUCARELLI: “CHIEDIAMO SCUSA A TUTTI, IN QUINDICI ANNI NON MI SONO MAI VERGOGNATO TANTO”

E’ Alessandro Lucarelli, il Capitano del Parma, che dopo il 7-0 (la sconfitta più pesante del Parma in Serie A) maturato contro la Juventus ha parlato ai microfoni dei giornalisti nella Mixed Zone dello Juventus Stadium.

lucarelli-mixed-figaEcco le sue parole:

Cos’è successo? Che abbiamo fatto una figura pessima. Da quando gioco a calcio non mi sono mai vergognato così tanto di uscire dal campo in questo modo, umiliato, e sono venuto qui per chiedere scusa, a nome della squadra, ai tifosi in primis e poi a tutti. Con la Juve non c’è partita, si può perdere, ma non in questo modo. C’è poco da dire, c’è solo da abbassare la testa e chiedere scusa. E’ l’unica cosa che possiamo fare per conservare un po’ di dignità“.

“La Juve ci ha schiacciato subito, abbiamo preso tre gol senza mai mettere piede fuori dalla nostra metà campo. Purtroppo questa cosa ci ha scoraggiato, ed abbiamo un po’ mollato le gambe, cosa che non si può fare, soprattutto con squadre come queste che continuano a spingere, con tutti che vogliono segnare. Abbiamo davvero prestato il fianco. Ripeto, quello che ho detto prima credo che valga più di qualsiasi cosa, c’è solo da abbassare la testa e chiedere scusa“.

juventus-evidenzaaa“Avremmo dovuto avere una reazione diversa di fronte a delle difficoltà che ci aspettavamo. Se in tre anni hanno vinto qui solo due o tre squadre c’è un motivo. Ma noi siamo mancati completamente nella voglia non solo di riprendere il risultato, ma anche nella voglia di non fare brutte figure. La cattiveria di stare lì, soffrire ma sputare l’anima fino alla fine. Invece ci siamo sciolti, siamo andati in confusione. E’ mancata anche la personalità di venire qui e lottare con il coltello tra i denti. Poi sono arrivati i gol uno dietro l’altro, e ci dispiace, perchè in quindici anni che gioco non mi sono mai vergognato così tanto. Un’umiliazione così non l’avevo mai ricevuta, quindi sono giù come tutti i miei compagni, perchè ovviamente nessuno è venuto qui con voglia di fare brutte figure”.

Cosa ci ha detto il Mister dopo la gara? Non ha detto nulla, nello spogliatoio non volava una mosca. Dopo un risultato così c’è da mettere tutto in discussione, noi giocatori per primi perchè in campo ci andiamo noi. Poi non sono cose che spettano a me decidere, e non ci penso neanche. Da Capitano e con tutti i miei giocatori ci prendiamo tutte le responsabilità di questa sconfitta“.