LONGOBARDI: “QUESTO È IL 150° GOL IN CARRIERA, E L’HO SEGNATO CON QUESTA MAGLIA SPECIALE” – VIDEO

Nel primo tempo ha faticato a districarsi in mezzo ai centrali difensivi del Legnago, ma nel secondo dopo soli 6′ ha colpito: è il sesto gol di Christian Longobardi in questa stagione in cui è rimasto per tre mesi ai box per un infortunio, e come lui stesso ha raccontato in conferenza stampa è il n°150 in carriera.

Ecco il video e la trascrizione delle parole del bomber crociato al termine della gara:

Il copione è stato quello di tutte le domeniche, abbiamo trovato una squadra chiusa, molto organizzata che nel primo tempo ha fatto un’ottima partita. Ha speso anche tanto, nel secondo dopo siamo entrati in campo con maggior piglio e dopo l’abbiamo sbloccata. Primo tempo con molte difficoltà? Secondo me è anche abbastanza normale, nel primo tempo le squadra avversarie spendono tantissimo, e chiaramente dopo qualcosa pagano nella ripresa. Noi lo notiamo questo calo da parte degli avversari, quindi credo che sia abbastanza normale. Noi ci proviamo a sbloccarla anche nel primo tempo, non sempre è possibile, ma secondo me abbiamo giocato bene anche nella prima frazione. Il modulo del primo tempo l’abbiamo fatto per tutto l’anno, non ci sono stati problemi di adattamento. Le occasioni sono poche contro squadre così chiuse, devi sfruttare il minimo errore. Nel primo tempo non ci legnago-longobardi-esulta2siamo riusciti, nel secondo siamo stati più bravi. Chiaramente ogni domenica fa storia a sè, oggi c’era un campo dove non era semplice giocare, e ci siamo adattati abbastanza bene anche se nel secondo tempo l’abbiamo fatto meglio. Abbiamo cercato di scavalcare di più le linee cercando di scardinare la loro difesa. I tifosi oggi hanno cantato che l’anno prossimo giocheremo in Lega Pro? Noi andiamo in campo sempre per ottenere il massimo, quindi cambia poco. È chiaro che quando avremo la matematica festeggeremo tutti assieme, quello di oggi è un passo importante perchè siamo venuti in un campo non semplice, ed abbiamo portato a casa i tre punti. Se punto alla doppia cifra, dopo questo che è stato il sesto gol in stagione? L’obbiettivo è quello di fare il massimo per la squadra, da parte mia devo ringraziare il Mister e i compagni che mi stanno mettendo in condizione di recuperare. I 90 giorni fuori si fanno sentire, ma sento che piano piano torna la gamba, tornano le giocate. Ho ancora tanto lavoro da fare, ma se non sbaglio i conti quello di oggi dovrebbe essere il 150esimo, mi godo questo bel traguardo. È uno di quei gol che mi piacciono, perchè è stato decisivo ai fini del risultato finale. Se firmerei per segnare un gol solo, quello promozione? Questa è bella… Chiaramente il gol promozione ognuno di noi vorrebbe farlo. Io credo che a fine anno ci ricorderemo di quello che abbiamo fatto. In questa rosa sta fuori gente come Lauria, Musetti, Mazzocchi, gente che quando entra fa benissimo, e questa non è una cosa così scontata. A fine anno ci porteremo dentro tutto quello che è stato, a prescindere da chi farà il gol promozione. La sosta pasquale? Ti dico la verità, per quanto mi riguarda capita a pennello. Ho bisogno di mettere ancora altra benzina nelle gambe, chiaramente lavorerò nei giorni che avremo di libertà, cercherò di fare un ulteriore lavoro per mettermi al pari dei compagni. Oggi abbiamo fatto il nostro e adesso ci godiamo la nostra pausa. I 150 gol? Si, se non sbaglio i conti… Mi fa piacere che sia arrivato in questa maniera qui, e mi ricorderò di averlo fatto con il Parma, perchè l’avrò fatto con una maglia speciale”.