LODI, KONE E DE CEGLIE: LA SVOLTA DEL MERCATO DEL PARMA

lodikonedeceglieAl momento il mercato è in stand-by, riparleremo di trattative dopo Ferragosto. Parole pronunciate da Pietro Leonardi, ieri sera, ai microfoni di SportItalia. Del resto è già da qualche giorno che lo scriviamo: il mercato del Parma diventerà intenso proprio dopo Ferragosto, quando Leonardi cercherà di sferrare l’attacco decisivo per le trattative in entrata, piazzando poi tutti i giocatori in esubero. Secondo la Gazzetta di Parma, oggi in edicola, sono tre i nomi che caratterizzano il mercato del Parma, e il possibile arrivo di tutti e tre trasforma l’attesa in trepidazione.

LODI – Con ogni probabilità sarà proprio lui il regista del Parma che si appresta ad iniziare la nuova stagione. Dopo settimane di trattative l’accordo, secondo quanto riporta la GdP, sarebbe stato finalmente raggiunto. Mancano alcuni dettagli, ma la sensazione sempre più forte è che l’affare sia ormai in via di conclusione. Resta da capire se nella trattativa entrerà anche Rispoli, che verrebbe ceduto al Catania come possibile contropartita. Qualunque sia la formula, Lodi dovrebbe comunque diventare un giocatore del Parma all’inizio della prossima settimana.

lodikoneKONE – Il greco era stato accostato al Parma proprio dalla GdP, la scorsa settimana. Quello che sembrava un affare “complicato“, sembra però stia diventando via via sempre più plausibile. Kone sarebbe perfetto per sostituire Marco Parolo nello scacchiere tattico di Donadoni, garantendo corsa, qualità e una discreta dose di gol segnati, vista la sua pericolosità offensiva. Le due squadre stanno parlando, e non è da escludere che il suo arrivo non sia legato alle sorti di Lodi: entrambi sarebbero stati scelti per completare il centrocampo crociato. AGGIORNAMENTO, ORE 13:14 – Niente da fare per Kone, sembra che il centrocampista greco abbia firmato con l’Udinese e si stia recando in Friuli per le visite mediche.

DE CEGLIE – E’ il nome nuovo delle ultime ore. Il terzino sinistro, di proprietà della Juve, è un giocatore d’esperienza che permetterebbe ai crociati di non rimpiangere la partenza di Molinaro. Il suo arrivo (si parla di prestito con diritto di riscatto) porterebbe senza alcun dubbio alla cessione di uno tra Gobbi e Mesbah, anche se non è da escludere la partenza di entrambi, come riporta la GdP. Non è casuale, infatti, il fatto che Donadoni nelle ultime uscite abbia provato un po’ di soluzioni alternative, con Cassani adattato a terzino sinistro, o Mendes nel ruolo di terzino destro. Tutte possibilità da tenere in conto in situazioni d’emergenza, nel caso che nè Gobbi nè Mesbah vengano ritenuti affidabili dal tecnico.