NELLO SPOGLIATOIO CROCIATO CONTINUA IL DIBATTITO SULLA GARA DI GENOVA: SCIOPERO IN VISTA?

lucarelli-tribunaleLa trasferta di Genova continua a tenere banco, e non solo per il forte contrasto tra le parole di Manenti (“Ho già provveduto a pagarla e sistemare tutto“) e quelle di Lucarelli (“Il pullman non è un problema, resta da organizzarsi per l’albergo. Pagheremo tutto di tasca nostra“). La squadra si sente tradita dal sistema calcio, e la sensazione è condivisa dai tifosi che ieri sera si sono riuniti per affrontare la questione. Lega e Figc continuano a latitare, e vengono ritenuti responsabili non solo del mancato appoggio in queste settimane, ma anche dei mancati controlli di questi mesi. La domanda, legittima, è sempre la stessa: “chi doveva controllare dov’era?.

tommasi-collecchio222Proprio per questo si sta pensando ad una presa di posizione forte per far saltare il banco. La disponibilità a sedersi ad un tavolo condiviso per cercare di risolvere la situazione ci sarebbe, ma l’immobilismo di tutto il sistema (Lega e Figc ancora non hanno fatto passi concreti, e dagli altri giocatori è stata incassata solo la solidarietà di De Sanctis) fa si che lo spogliatoio crociato sia pervaso da una sensazione forte di solitudine. Ieri pomeriggio nessun giocatore ha voluto parlare con la stampa, ed il sentore è che ci sia qualcosa in ballo. Di sicuro si percepisce dall’esterno la possibilità che Lucarelli e compagni vogliano dare un segnale forte. Quale? La squadra potrebbe addirittura non partire per Genova, oppure scendere in campo e dopo 10′ ritornare negli spogliatoi. L’Aic con la decisione di ieri di far iniziare tutta la Serie A con 15′ di ritardo ha cercato di tranquillizzare gli animi e far rientrare il problema, ma anche oggi tra le mura dello spogliatoio di Collecchio si continuerà a discutere sulla posizione da prendere, ed al momento non è esclusa nessuna possibilità.