Livorno-Parma – La Probabile Formazione di ParmaFanzine.it!

Per l’ultima giornata del girone d’andata il Parma sbarca a Livorno, dove nella sua storia non ha mai vinto. Donadoni si vede obbligato (al di là delle dichiarazioni della vigilia) a gestire bene le forze dei suoi, considerando anche la sfida di Coppa Italia di martedì sera a Roma contro la Lazio. Tutti i riflettori saranno puntati su Cassano ed Amauri: diventa difficile non confermare il brasiliano dopo la prestazione sfoggiata contro il Torino, per non parlare del barese, che se dovesse sedersi nuovamente in panchina potrebbe iniziare a dare vita ad un vero e proprio caso. Possibile quindi che il tecnico scelga di schierare entrambi, e per farlo potrebbe decidere di confermare il 4-3-3 con Cassano che prenderebbe il posto di uno tra Biabiany e Sansone, oppure addirittura tornare a quel 3-5-2 con il quale il Parma ha giocato durante la prima parte della stagione.

Andiamo quindi a vedere quella che sarà la probabile formazione del Parma che scenderà in campo alle 18:

LIVORNOPARMA4334-3-3 – Davanti a Mirante, vista l’assenza di Cassani, la fascia destra dovrebbe essere occupata da Rosi che tornerebbe così a vestire una maglia da titolare dopo qualche settimana. A sinistra ci sarà Gobbi, mentre al fianco di Lucarelli dovrebbe tornare Paletta, sempre che Donadoni non scelga di schierare Mendes preservando così l’argentino per la gara di martedì. A centrocampo sarà difficile vedere Gargano, che rientra da un infortunio, e quindi spazio al trio Parolo-Marchionni-Acquah. Davanti, assieme ad Amauri, dovrebbe essere Sansone a lasciare spazio a Cassano, con Biabiany confermato sulla destra.

LIVORNOPARMA3523-5-2 – Difficile, ma non impossibile, che Donadoni scelga di schierarsi a 3 in difesa. Quel modulo che fu un pallino dell’allenatore risolverebbe due dubbi non da poco: diventerebbe meno complicato escludere uno tra Sansone e Biabiany, tornando alla coppia d’attacco Amauri-Cassano, e soprattutto si risolverebbe il problema di sostituire Cassani, visto che Rosi negli ultimi mesi è sempre stato schierato in posizioni più avanzate rispetto a quella occupata dal ruolo di terzino classico. Per questo un 3-5-2 potrebbe facilitare il suo compito in fase difensiva, e potrebbe dargli maggiori possibilità di sganciarsi sulla destra grazie alla copertura fornita dal pacchetto arretrato. Quella del 3-5-2, insomma, resta una possibilità remota ma va tenuta in considerazione. In questo caso, tra l’altro, a riposare sarebbero sia Biabiany che Sansone, che poi scenderebbero in campo martedì all’Olimpico freschi e riposati.

BALLOTTAGGI:
4-3-3 70% – 3-5-2 30%
Gobbi 60% – Mesbah 40%
Paletta 55% – Mendes 45%
Cassano 55% – Sansone 45%
Acquah 60% – Gargano 40%