Leonardi su Cassano: “In rotta con Parma? Ma chi dice certe cose?”

Durante il suo intervento a Bar Sport, su Tv Parma, era inevitabile che Pietro Leonardi parlasse di Antonio Cassano.

Ecco le sue parole:

barsport1“Io non devo tutelare nessuno, soprattutto se si parla di Cassano. Nella conferenza stampa dell’altro giorno per lui sarebbe stato molto semplice sedersi e dire qualche frase banale, come molti fanno. Antonio invece si è preso la responsabilità di dire esattamente quello che è successo. Quello della Samp un qualcosa che risale ad una realtà affettiva nata in passato. Non c’è una speculazione dietro a questo tipo di discorso, lui si è preso la responsabilità di tutto. Quanti giocatori sono passati per Parma che hanno sempre detto che si viveva benissimo a Parma, poi arriva la Juventus o il Milan e tanti saluti? L’errore è stato ammesso, perchè il ragazzo ha chiesto scusa alla società, all’allenatore, allo staff, ai compagni e a tutti i tifosi del Parma. Cassano non è andato sotto alla curva? Ho visto un Cassano sorridente, che incitava i compagni e festeggiava a fine partita negli spogliatoi. Poi dicono che si è rotto il rapporto di Cassano con i compagni, o con la città… Ma chi le dice queste cose? Chi mette in giro queste assurdità? Non capisco… Quando chiesi a Crespo se voleva tornare a Parma, i tifosi del Genoa non si sono sentiti traditi, visto che il sogno di Crespo era quello di tornare a Parma. Sarebbe stato comodo per Cassano fare il “ruffiano”, mentre lui ha ammesso di aver fiutato la possibilità di andare alla Samp, di averla seguita e poi non c’è stato più nulla. Accetto che il tifoso poi fischi allo stadio, ma Cassano ha tutte le possibilità sia tecniche che umane per riconquistare tutti. Io dico che lui deve seguire le regole, e infatti è stato multato. Però poi non possiamo fare un caso di ogni piccola situazione… Godiamoci pure le belle giocate che ci ha fatto e ci farà vedere. C’è da far notare la grande personalità di Donadoni che ha fatto delle scelte, e non è stato facile. Se un calciatore pubblicamente con me dice “io in questi 15 giorni ho commesso un errore nel sentirmi già da un’altra parte”, è normale che poi il tecnico faccia anche delle scelte sulla base di queste dichiarazioni, pensando al fatto che i suoi compagni si sono allenati al massimo, mentre lui non l’ha fatto. Ora però ha capito e infatti si è preso le sue responsabilità.

L’INTERVENTO DI LEONARDI IN PILLOLE:
Leonardi su Parma-Torino: “Il Parma ha dimostrato di avere un grande cuore”
Leonardi sul suo futuro: “Resto, non sono mai stato bene come a Parma”
Leonardi e le voci sulle difficoltà economiche del Parma: “Non paghiamo gli stipendi? I nostri dipendenti hanno preso la 13esima…”
Leonardi su Cassano: “In rotta con il Parma? Ma chi dice certe cose?”
Leonardi sul mercato: “2.5 milioni per la metà di Parolo? Vi autorizzo a farmi cambiare mestiere nel caso accettassi un’offerta del genere…”