Leonardi è sicuro: “Se si va in Europa si gioca al Tardini”

Ospite questa sera negli studi di Tv Parma, durante Bar Sport, Pietro Leonardi come sempre ha parlato a tutto campo del Parma, del campionato in corso e del futuro.

tardiniEcco le parole del Direttore sull’argomento dello Stadio Tardini, legate alla possibile qualificazione in Europa:

Ci sono molte speranze, quella del Tardini è una situazione momentanea e giovedì ci sarà il sopralluogo dell’Uefa. Sono temi molto semplici e risolvibili. Il tema più importante è la tribuna est, e noi vorremmo dimostrare che essendo in tubi innocenti però avendo tutte le documentazioni, non è provvisoria ma stabile. In ogni caso non sarebbe utilizzabile, nel caso che ne venga proibito l’utilizzo. Ora si sono un po’ impuntati, ma siamo fiduciosi. Poi stiamo programmando la ristrutturazione degli spogliatoi e i seggiolini delle due curve, perchè il resto dello stadio già ce li ha. Posso dire tranquillamente che se il Parma andrà in Europa giocherà al Tardini. Noi siamo coscienti dello stato di difficoltà del Comune, dobbiamo prendere coscienza della realtà. C’è una totale sintonia tra noi ed il Comune, e penso che assieme risolveremo i problemi senza complicazioni. Con il Coni si è parlato di ristrutturare lo Stadio, e non di rifarlo, perchè lo riteniamo uno stadio più che all’altezza. L’obiettivo era quello di impostare un discorso con il Coni, indipendentemente dalla qualificazione in Europa League, che non comporterebbe, ripeto, nessun problema per l’utilizzo del Tardini come stadio di casa. Ci sono dettagli da limare, ma sono solo dettagli. Dobbiamo cogliere quest’occasione per effettuare delle migliorie per il futuro, soprattutto per la nostra gente”.