Leonardi: “Se qualcuno ci porta 35 milioni possiamo pensare di vendere Paletta”.

A margine della conferenza stampa della presentazione del difensore brasiliano Felipe, l’amministratore delegato del Parma si è fermato a rispondere alle domande dei giornalisti. Naturalmente, l’argomento più caldo, visto il periodo, è il calciomercato. L’AD ducale era in vena di parlare e ha detto cose piuttosto interessanti.

L’argomento più atteso riguardava sicuramente la speculazione secondo la quale il Milan avrebbe messo in piedi una trattativa di scambio tra Paletta e Zaccardo. Ecco le parole di Leonardi: “Ho sentito voci, anche a livello nazionale, che dovevamo ridimensionarci perché c’era in ballo uno scambio Paletta/Zaccardo. Vi posso comunicare con forma ufficiale che noi non faremo più scambi per portare calciatori al Parma, nelle operazioni di cessione. Paletta è un giocatore del Parma, Zaccardo è del Milan, se il Milan è interessato a Paletta si faccia avanti e ci parli, però siccome ho sentito cifre come 8 milioni,  per noi Paletta vale 35 milioni. Se qualcuno ci porta 35 milioni possiamo pensare di vendere Paletta. Magari sono amici e ne chiediamo 34 e mezzo”.

Leonardi prosegue anche facendo lo stesso discorso circa altri giocatori del Parma: “Biabiany o si vende o resta al Parma, però se si vende ci vogliono tanti soldi perché non accettiamo giocatori. Abbiamo fatto uno scambio per Cassano e ne siamo orgogliosi, per altri giocatori non abbiamo intenzione di farlo. Dicono che il Parma si deve accontentare, ma non è così. Chi vuole i giocatori del Parma deve portare i soldi, tanti soldi. Non sono molto contento di ascoltare questi opinionisti di mercato, fornitori di notizie a raffica che non ne azzeccano una. Biabiany, come Sansone, sono giocatori super e se qualcuno li vuole ribadisco che deve portarci molti soldi. Mi dà fastidio sentire che scambiamo questo con quell’altro”.