Leonardi: “Le valutazioni sul mercato? I giudizi si danno a dicembre e alla fine. Donadoni? Per noi è un valore aggiunto”

Durante la puntata odierna di Calcio&Calcio, su TeleDucato, tra gli ospiti vi era anche il Direttore Pietro Leonardi, che ha analizzato il mercato estivo con gli ospiti presenti.

Ecco le sue parole:


“Alla fine io non mi sono mai trastullato o galvanizzato da quelle che sono le valutazioni di chiunque, nè positive nè negative, perchè alla fine quella che conta è la linea finale, e quello che succederà durante la stagione. I giudizi veri vanno dati inizialmente a dicembre, in vista del mercato di gennaio per modificare qualcosa, e poi alla fine dell’anno per dare un giudizio su quello che si è fatto.”

“Manca un vice Amauri? Secondo noi ne abbiamo pure troppi in attacco, ne abbiamo 5 più Biabiany e Cerri. 7 per due posizioni (o tre), sono molti. Il reparto offensivo è dotato di giocatori di diverse caratteristiche. A me non piace mettere un potenziale titolare e un doppione che faccia la riserva, perchè sarebbe limitativo, anche nel confrontarsi con gli avversari. Siamo convinti che quelli che abbiamo faranno bene.”

Donadoni? Io sono dell’avviso che per noi sia un valore aggiunto. Per le squadre come la nostra è il miglior tecnico che c’è sulla piazza, per l’esperienza, per la sua professionalità, per la gestione del gruppo… Noi siamo convinti di poter gestire questo gruppo senza problemi, non abbiamo timore. Il Mister è stato dotato di una squadra che è ottimale, e noi siamo contenti. Il percorso con lui è importante, ha la volontà di rimanere, e quindi una delle certezze che ho è proprio Donadoni”

Noi dobbiamo guardare la durata del campionato, è riduttivo giudicare in base ad un episodio. Quello che conta è il percorso che si fa, noi abbiamo avuto delle difficoltà, sono venuti a mancare due perni fondamentali come Paletta e Galloppa, che erano parte integrante della squadra che abbiamo costruito. Sono arrivati due centrocampisti e se Galloppa non si fosse fatto male probabimente ne sarebbe arrivato solo uno. Il centrocampo verrà rimodellato, ma con due giocatori importanti e magari possono prendere delle tre posizioni le due più importanti.”

figliopaletta“Donadoni colombizzato? Beh, intanto rispettiamo Colomba, che nel periodo in cui è stato a Parma ha fatto bene e merita rispetto. Valdes e Parolo? Sono due giocatori del Parma e ciascun tifoso in un momento di difficoltà deve appoggiare i propri giocatori. Paletta? Ha avuto un infortunio non muscolare, bensì tendineo. I tempi quindi sono diversi, bisogna avere pazienza e non rischiare, perchè lui è un fuoriclasse della nostra difesa. Colgo l’occasione per fargli gli auguri per la nascita del figlio, e magari – sorride – nasce un nuovo Paletta, per dargli in cambio in difesa…”

Gargano può fare tutti i ruoli del centrocampo, è multifunzionale. Obi anche lui può giocare in molti ruoli, quindi Gargano non viene a sostituire Valdes. Ma la causa della sconfitta e di un pareggio non è di Valdes, e dico che Valdes può giocare tranquillamente con Gargano, come quest’ultimo può giocare al posto di Valdes, l’allenatore farà quello che riterrà più giusto, nella sua autonomia. Valdes trattao fino all’ultimo con il Torino? Anche Biabiany allora, erano due mesi che lo mettevano vicino alla Juve e non avevamo nemmeno parlato con i bianconeri, con il Torino non ci sono state neanche due battute… Su Biabiany sono state dette tante stupidaggini