Leonardi: “Fatta una valutazione tecnica. Ecco i dettagli dell’affare.”

Durante l’intervento in diretta telefonica a Calcio&Calcio, su TeleDucato, Pietro Leonardi ha anche svelato alcuni dettagli del MaxiScambio con il Sassuolo, spiegando anche le dinamiche che hanno portato la società a portare avanti questo tipo di trattativa.

Ecco le sue parole:

maxiscambiosassparma

Per 5 anni abbiamo dimostrato che cambiando alcuni giocatori abbiamo dato una logica di continuità a questa squadra, veniamo da 3 vittorie di fila… Se Leonardi è un danno, facendo da 5 anni queste operazioni di mercato, beh, io più di così non so fare. Perchè Sansone e Mendes sono andati al Sassuolo e non ad una big? Il Sassuolo ha speso più della Juve, del Napoli, del Milan dall’inizio della stagione. E’ l’unica società che ha messo sul mercato tante risorse economiche. E’ una società che ha potenzialità ed investe, investe tantissimo sulle compartecipazioni, quasi tutti i giocatori che ha sono di proprietà. Poi ci vuole anche la volontà dei calciatori, se i giocatori sono stati soddisfatti di andare a Sassuolo, alla fine sono rimasti soddisfatti anche loro.”

Schelotto? Arriva in prestito gratuito con un diritto di riscatto di tutto il cartellino per un totale di circa 2 milioni. Rossini arriva in prestito gratuito secco, è in comproprietà tra Sassuolo e Sampdoria, quindi per regolamento non si può inserire nessun diritto di riscatto. Abbiamo Sansone che è un ’91, Mendes che è un ’90, Schelotto è un ’89, e poi sembra che abbiamo preso un vecchione che era per la strada, e che doveva finire la carriera al Parma, e Rossini è dell’89. Quindi ci sono solo due anni di differenza. Poi c’è la condivisione di un rischio con un’altra società, con un conguaglio importante a favore del Parma, ed il rischio per il Parma è ridotto a 0, perchè noi non abbiamo fatto nessun investimento su questi calciatori.”

“L’operazione è più conveniente rispetto alle cifre che giravano quest’estate? I dettagli verranno comunicati nella conferenza stampa, ma Baroni in studio ha dato una cifra. Che cifra era, 4 milioni? Ecco, la cifra è maggiore rispetto a quella citata da Baroni. In più c’è un risparmio di un milione lordo d’ingaggio. Se questo per voi è elemosina… Questa è un’operazione importantissima a livello calcistico, perchè Mendes e Sansone sono arrivati a parametro zero, e la plusvalenza è del doppio. Se si parla di 4,5 milioni, la plusvalenza a bilancio sarà di 9 milioni. Mercato concluso in uscita? I big rimangono? Beh, normalmente giocatori di questo tipo o si comprano all’inizio, o no. Questo non è avvenuto, e ci tengo a precisarlo, perchè il Parma deve avere una continuità aziendale determinata anche dalle vendite, e per questo noi abbiamo venduto Belfodil, ed abbiamo preso Cassano senza pagarlo, facendo con lui un contratto triennale. L’investimento in quest’affare è stato quello di comprare Belfodil, e dall’altro lato abbiamo preso Cassano. Con il Sassuolo abbiamo preso Schelotto in prestito, non definitivo.”

sansonerosimendesmapeiE poi, pensate che Paletta, Parolo e Biabiany non ci sono stati chiesti? Poi il Parma ha voluto scegliere questa strategia, che sia giusta o meno, solo il tempo lo dirà. Ieri è stato un qualche cosa di fortuito aver vinto all’ultimo secondo, anche se ritengo che sia stato il Parma ha cercato maggiormente la vittoria. Poi sento che noi siamo andati a svoltare quando abbiamo fatto il 4-3-3. Non ho sentito nessuno, però, dire che ieri abbiamo giocato nel secondo tempo con il 3-5-2. La forza di questa squadra non sono i numeri, è la voglia di sacrificarci, e di arrivare ad un obiettivo. Ieri abbiamo fatto gol con Lucarelli, e se Puggioni avesse ribattuto c’era Paletta pronto a ribadire in rete. I due difensori centrali, all’ultimo secondo, erano in area per cercare la vittoria. Ribadisco, io non ho la bacchetta magica, ma io voglio la serenità del Parma per un minuto o per dieci minuti illudendo la gente. Voglio, da amministratore, che il Parma abbia una continuità negli anni, cosa che altre società non hanno, perchè vivono senza usare raziocinio. Macheda? Mai trattato.”