Leonardi: “La determinazione del Parma ha fatto la differenza”

Al fischio finale di Parma-Napoli, euforico, è corso sotto la curva con i pugni al cielo. E’ al settimo cielo, Pietro Leonardi, che dopo aver annunciato che l’Europa League non si vuole ma si pretende, può godersi ora una vittoria importantissima ai fini della classifica dei crociati. Intervenuto ai microfoni di Radio Crc, l’Ad ha analizzato la gara di ieri, esprimendosi anche sul presunto fallo da rigore ai danni di Zapata (ammonito per simulazione)

mosocazziEcco le sue parole:

“Non ho visto il Napoli contro la Juventus per cui non so se quella di ieri sia stata la stessa squadra che ha battuto i bianconeri. A volte bisogna dare meriti agli avversari e quindi al Parma che ieri ha interpretato bene la partita ed ha messo il Napoli in difficoltà. Contro Juventus e Lazio meritavamo di più. Ieri Donadoni è stato bravo perché oltre a Cassano ed Amauri mancavamo di altri elementi. Il Parma aveva voglia di rifarsi e questa determinazione nell’arco di una partita conta, non poco. Il Napoli ha delle qualità impressionanti, è una squadra che ha qualità incredibili, ma che ha giocato tanto in questa stagione. Ci può stare che una formazione disputi un’annata fatta di alti e bassi quando si gioca ogni tre giorni. Se poi il Napoli ha di fronte una squadra come il Parma determinata ed attenta ecco che incontra diverse difficoltà. Noi abbiamo limitato le qualità del Napoli ed oltre al lavoro di Cassani e Molinaro, Schelotto e Biabiany sono stati bravissimi a raddoppiare”. 

“Il rigore su Zapata? Secondo me non c’era il rigore per il Napoli perché Zapata cade nettamente prima ed il portiere non può sparire. Però, è da diverso tempo che non mi lamento più degli arbitri e non ne parlo affatto. Le voci che vogliono il Parma su Britos e Maggio? Sono concentrato sul campo e non sul mercato. Ho un ottimo rapporto con Bigon e gli faccio i complimenti come professionista ed uomo. Ieri sera abbiamo parlato di altro, ma c’è stima ed è normale che quando ci incontriamo, ci parliamo. Sono proiettato al finale di stagione”.