Leonardi a tutto campo/1 – “Pavarini, Marchionni, Lucarelli e Morrone riconfermati, non ho sentito l’Inter, e a chi dice che abbiamo fatto un qualcosa di schifoso dico che in 4 anni abbiamo fatto 193 punti”

Un Leonardi a tutto campo, deciso a rispondere a tutte le critiche ricevute e pronto a rimanere nella Sala Stampa di Collecchio “fino alla notte di Natale, se dovesse servire”, è quello che si è presentato oggi davanti ai giornalisti.
Per comodità abbiamo deciso di dividere il suo intervento in più articoli, visto che la conferenza stampa è durata diverse decine di minuti.
Ecco la prima parte del suo intervento:



“Il motivo dell’incontro è molto semplice, anche perchè è giusto parlare non solo quando si vince, ma anche quando c’è un periodo difficile. Volevamo dare un annuncio: Pavarini, Lucarelli e Morrone sono tre ragazzi che hanno dato tanto a questa realtà, e ci sembra giusto dopo tante gioie e sofferenze dargli la possibilità di vivere il Centenario con la maglia del Parma. L’altro ragazzo è Marchionni, che per i suoi trascorsi e per quello che ha dimostrato in questa stagione, merita una riconferma. Questo è un messaggio di continuità e stabilità, ed è importante all’interno dello spogliatoio avere dei riferimenti come sono loro. Manca qualche dettaglio con Pavarini, ma ci incontriamo e lo risolviamo in un minuto, non ho avuto ancora il tempo materiale. Questo è il tema principale della conferenza stampa.”

Il mio futuro è a Milano? Appena finiscono con uno iniziano con l’altro… Io sono stato estremamente chiaro, la Gazzetta con serietà mi ha contattato perchè aveva avuto questa notizia dalla solita fonte “attendibile”, io ho smentito e loro l’hanno scritto. Io non ho mai sentito nessuno da Milano, e non credo che questo sia un argomento, non ne voglio parlare perchè bisogna dare a questa voce l’importanza che merita.”

“Io non ho mai parlato di un progetto giovani, ho sempre parlato di un giusto mix tra esperienza e giovani talenti. Siccome mi aspettavo certe domande, se volete vi snocciolo tutti i nomi dei giovani che stanno producendo anche delle risorse per il Parma. E’ vecchio Belfodil? Lo è Bajza? Lo sono Mario Rui, Ampuero, Ritovski, Crisetig, Okaka, Felstcher, Ze Eduardo..? Quanti ne devo dire ancora? Sono vecchi? E non stanno facendo qualcosa di positivo se non al Parma in altre squadre? E’ fondamentale che per far crescere dei giovani serva uno zoccolo duro, anche se arriva a parametro zero, perchè mi sono segnato pure questi: a Parma sono arrivati a parametro zero Marchionni, Paletta, Sansone che vecchio non è, Panucci, Borini, Amauri, Gobbi, Valdes, Rosi, Ninis… Qualche cosa di positivo l’abbiamo pur fatto, no? Noi accettiamo tutte le critiche però bisogna anche dire delle verità. Ho voluto io i miei collaboratori più stretti qui a Parma.”

“Sono qui a disposizione, e risponderò a tutte le vostre domande, e non si dica che siamo a disposizione solo della stampa amica, o che abbiamo interlocutori privilegiati. Portatemi qui qualcuno che mi abbia telefonato o che mi abbia invitato a qualche trasmissione e al quale io non abbia risposto. Vi sembra normale che io come Direttore del Parma mi debba auto-invitare? Da Calcio & Calcio (trasmissione di TeleDucato. Ndr), che spesso mi critica per una mancanza di disponibilità, sto ancora aspettando un invito che non è ancora arrivato, e siccome si continua a dire che ci sono dei privilegiati, io ripeto: sono a disposizione, non è normale che io debba telefonare per auto-invitarmi o per far sentire la mia voce, che non è quella di Boni (ospite di Calcio & Calcio. Ndr). Io non ho nulla contro TeleDucato, e avrei piacere che qualche persona del Parma o qualche stretto collaboratore sia invitato alle vostre trasmissioni per dare un contraddittorio.”

“C’è chi dice che i giovani che sono arrivati non servano a nulla. Sarà il tempo a giudicare se sono giocatori validi o no, io ritengo che tanti giovani hanno dato già dei risultati. Poi ho letto anche da qualche parte che abbiamo fatto un girone di ritorno schifoso, però siccome non possiamo in alcune situazioni esprimere quelli che sono gli obiettivi raggiunti da questi debosciati che non sanno fare il loro lavoro, il Parma mi risulta che non abbia fatto un girone di ritorno all’altezza, certo, ma non è stato all’altezza del grande girone d’andata che abbiamo realizzato. Il Parma da quando c’è qui questo management, negli ultimi 4 anni, è nono in classifica, sommando i punti fatti. E’ a 9 punti dalla Fiorentina che è stellare, tutte le squadre come Catania, Cagliari, ecc. sono sotto di 20 punti. Più di questo non sappiamo fare, abbiamo fatto 193 punti in 4 anni, e noi dobbiamo sentir dire che stiamo facendo un qualcosa di schifoso. Che sia la gente ad esprimere il loro parere. Ora sono a disposizione su tutti i temi, la conferenza può anche durare 3 ore, ma fatemi le domande ora perchè è troppo facile trincerarsi dietro un giornale o dietro una tv quando non c’è nessuno presente che possa rispondere. Io tutelo la mia società.”