LEGA PRO – CAOS ISCRIZIONI, IN TANTE RISCHIANO – GRAVINA: “IL 4 AGOSTO L’ORGANICO DEFINITIVO”

Continua incessante il caos riguardante le iscrizioni al prossimo campionato di Lega Pro. Le 54 società ammesse avevano tempo fino al 30 giugno per depositare i varese-bellinzagodocumenti necessari per l’iscrizione. Come vi abbiamo già raccontato nelle scorse settimane, tre società sono già state escluse per non aver presentato la propria domanda, ovvero il Martina Franca, la Virtus Lanciano e lo Sporting Bellinzago (leggi qui l’approfondimento). Ora però la Covisoc sta analizzando le varie richieste e sembra che diverse società potrebbero avere dei problemi.

È il caso ad esempio della Paganese, che ha reso noto di essere stata momentaneamente esclusa dalla Lega Pro. Non si hanno ancora notizie ufficiali circa la situazione di Pavia, Casertana, Rimini e Maceratese, altri quattro club considerati a rischio. La fideiussione della Lucchese, inoltre, sarebbe stata bocciata, ed ora la società toscana dovrà presentarne una nuova per non aggravare quello che sarà il punto di penalizzazione che sicuramente riceverà per questa bocciatura ricevuta. Per presentare i propri ricorsi le società hanno tempo fino alle ore 19 di venerdì 15 luglio.

Resta dunque sempre in ballo la questione legata alle 60 squadre che dovranno comporre il prossimo campionato. Dalle 54 attuali siamo già scesi a 51, con la necessità dunque di almeno nove ripescaggi. Una cifra, però, che sembra destinata a salire. A tal proposito si è espresso oggi il Presidente della Lega Pro, Gabriele parma-lega-pro.benvenutoGravina: “Se si arriverà al format a 60 squadre non lo so, ma sono convinto di sì. Poi c’interrogheremo sulla sua validità o, quantomeno, sulla sua sostenibilità. Sembra che l’idea del format a 60 squadre sia una mia battaglia personale, invece esiste ed è nelle regole e nelle norme federali: con la mia presidenza ho voluto che quella norma sia rispettata“. Sulle società in difficoltà Gravina ha poi aggiunto: “quei club si stanno attivando ma hanno solo 48 ore. Aspettiamo il responso e poi il 19 luglio abbiamo la valutazione, la decisione finale e l’apertura delle domande per i ripescaggi; il 27 avremo un Consiglio di Lega per valutare le domande e il 4 agosto l’organico definitivo”.

Sarà dunque il 4 agosto il giorno in cui il Parma conoscerà il proprio girone e le avversarie? Verrebbe da pensare di sì, anche se vista l’aria che tira, non ci metteremmo la mano sul fuoco…