LE PRIME IMPRESSIONI DI APOLLONI: “MI È PIACIUTO L’ATTEGGIAMENTO, ORA LAVOREREMO SULLA TATTICA”

Al termine della gara amichevole contro la Rappresentativa Ravanetti, vinta 1-0 con il gol di Corapi, Mister Apolloni ha fatto il punto della situazione circa le prime impressioni che ha ricavato da questi primi 80 minuti (sono stati giocato due tempi da 40′).

Ecco il video e la trascrizione delle parole del Mister dopo il primo test amichevole.

“Mi è piaciuto molto l’atteggiamento che hanno avuto i ragazzi in campo, questa era la cosa che avevo chiesto loro, sia tra i reparti e tra i singoli. Aiutarsi credo che sia la base per tutto. Chiaramente le gambe non sono ancora al top per qualcuno, mentre qualcun’altro era più brillante. Dovremo lavorare ancora meglio tatticamente, anche perchè alcune giocate erano forzate. Devo anche ringraziare la gente che è venuta, nonostante il tempo, perchè ci hanno sostenuto e credo sia stato anche un motivo d’emozione per qualche giocatore, però tutto sommato ritengo la gara positiva per gli elementi che ho detto prima. Anche nelle difficoltà che ho visto non hanno perso la testa anche e soprattutto quei giovani a cui mi dovrò affidare. Cacioli? Luca lo conosco dalla storia che ha, è un ragazzo che è un esempio, è un leone che apolloni-dopo-primo-teslavora per la squadra, con i propri limiti che però conosce e quindi cerca sempre di fare le cose semplici, provando a sostenere anche i ragazzi e i compagni. Ma oltre a Cacioli anche Lucarelli ha fatto bene nonostante sia qui da un giorno, come anche altri che in punta di piedi si sono messi a disposizione. Sta nascendo un bel gruppo, siamo ancora agli inizi, con qualcuno in prova, anche se è brutto da dire, e sto facendo delle valutazioni assieme allo staff per cercare di non sbagliare nulla, senza farci condizionare dalla fretta e dall’emozione. Quanto influiranno i giovani dalla scelta del sistema di gioco? Sicuramente abbiamo individuato quelli che sono un po’ i ruoli dove i giovani possono giocare, anche sugli esterni, il portiere, quei quattro elementi che possono dare garanzie, e anche quelli del secondo tempo hanno mostrato buone cose, disciplinati, hanno collaborato tra di loro, e questo mi lascia una sensazione positiva. Qualcuno a volte voleva forse strafare e ha cercato con un campo così di provare giocate che non sono riuscite, ma poi c’è stata anche la volontà di recuperare palla, di non disunirsi, e questa è una nota positiva. La personalità di Corapi? Ha anche esperienza, poi dietro abbiamo anche Cacioli e Lucarelli, a me interessava la collaborazione che devono avere tra i reparti, senza disunirsi, e mi hanno mostrato un certo affidamento. Che reparto ha bisogno di rinforzi? Ogni reparto ha bisogno di elementi, ora sto facendo anche altre valutazioni. Oggi aver giocato in questo modo mi ha fatto vedere alcune cose, ma non è detto che questo sia il sistema a cui mi affiderò. Abbiamo iniziato più tardi delle altre, ma se c’è la volontà dei ragazzi di lavorare e di collaborare in un certo modo penso che il gap si potrà colmare. A livello tattico non abbiamo ancora lavorato tantissimo, abbiamo lavorato molto sul possesso palla e sulla preparazione fisica che è la parte più importante. Ora nei prossimi giorni cercherò di lavorare sull’aspetto specifico dei reparti. Ho già iniziato anche dei colloqui individuali per conoscerli ad uno ad uno, da Lucarelli fino al più giovane, e devo dire che ho trovato dei ragazzi che hanno voglia di fare un’impresa, visti i tempi brevi e visto il cantiere ancora aperto, e la collaborazione sarà fondamentale per la costruzione non solo del gioco, ma anche del gruppo. Poi arriveranno altri elementi, ma sono contento per quello che stanno facendo in campo, sono contento perchè sono uniti, partecipano attivamente, sono molto educati anche sotto l’aspetto calcistico. I ragazzi in prova? Sono ancora sotto osservazione, le valutazioni le farò nei prossimi giorni. Ora stanno arrivando anche altri elementi, in tre o quattro giorni a qualcuno abbiamo dato più opportunità per valutarli con più serenità”.