Le Pagelle di Gabrielo: Parma-Milan 3-2

Mirante 6.5: Cosa dire oggi sul bell’Antonio? In occasione dei due gol rossoneri non può davvero nulla. Salva però il risultato su un tiro ravvicinato di Kakà. Come dite? Gliel’ha tirata addosso? Per fortuna non sono il pagellista del Milan.

Felipe 5: Dispiace dirlo, ma ancora una volta Felipe è risultato l’anello debole del reparto difensivo crociato. Entrambi i gol degli avversari sono stati siglati da uomini che doveva controllare. Diamogli anche la scusante che sulla rete di Matri l’assist è inavvertitamente arrivato dai piedi di Cassano, ma è indubbio che il noto seduttore lombardo gli è andato via con troppa semplicità.

Lucarelli 6.5: Ad un certo punto della partita Lucarelli ha anticipato un attaccante e si è spinto in avanti superando due avversari con un tunnel. Credo sia ormai il caso di sottoporlo a un serio esame anti-doping. Troppe proteine.

Cassani 6: Partita corretta, senza sbavature. Ciao Mattia.

Gobbi 6: Partita corretta, senza sbavature. Ciao Massimo.

Marchionni 6: Partita corretta, senza sbavature. Ciao Marco.

Gargano 6: Dopo una tripletta di pagelle uguali a causa delle quali mi sono giocato lo stipendio, non mi posso concedere anche la quarta, nonostante il voto in comune con i compagni. La partita è stata senza dubbio corretta e senza sbavature  anche per Gargano, anzi, la sua grinta è sempre un valore aggiunto per il centrocampo del Parma. Il problema è che deve perdere meno palloni se vuole davvero incidere in maniera determinante.

Parolo 100: Due gol, un assist e una prestazione straordinaria. Surclassa il nazionale Montolivo sotto tutti gli aspetti, tecnico, tattico, agonistico, estetico, lessicale e qualità del cuoio capelluto. Se continua di questo passo metterà sicuramente in difficoltà Prandelli? Ovviamente no, Parolo non gioca mica in squadre importanti come il Verona. Mostro.

Biabiany 7: Da quanto tempo non si meritava un 7? A memoria, dai tempi del Nokia 3310. Oggi finalmente Biabiany ha inciso davvero sulla gara, facendo letteralmente impazzire quel poveraccio di Constant. A fine gara gli sono state notificate quattro multe per eccesso di velocità. Il francese le ha pagate tutte subito e anche con gusto. Continua così, freccia nera.

Cassano 7: Altra grandissima prestazione di Antonio, alla faccia di tutti i gufi che lo vogliono finito. Ma la domanda principale che sta mettendo in crisi mezza Italia è solo una: l’assist per il gol di Matri è valido per il fantacalcio?!?

Amauri 6: Purtroppo quest’anno per lui la porta sembra stregata. Gioca una gara sufficiente, come al solito figlia soprattutto di grinta e forza fisica. Gabriel gli nega il gol con un grande intervento. Accigliato.

Sansone 5.5: Ogni volta che Sansone prende la palla a centrocampo e inizia a correre ti viene in mente il suo gol pazzesco contro l’Inter. Il problema è che poi ci rimani male e ti tocca ripiegare su Youtube per rivederlo. Poco incisivo.

Rosi 6.5: Encomiabile come ogni volta che viene chiamato in causa a partita in corso, in gare difficili, entra con la voglia di un esordiente e l’esperienza di un veterano, riuscendo sempre a incidere in positivo. Oggi avrebbe anche procurato l’espulsione di quel simpatico ergastolano di De Jong, ma Valeri proprio non voleva dare un dispiacere a Zio Galliani. Tanto ci ha pensato Parolo.

Benabanana 6.5: Non ha sbagliato un pallone che sia uno. Fenomeno.

Curva ospiti 9:Siam venuti fin qua, siamo venuti fin qua, per vedere segnare Kakà”. Avete sbagliato evento, mi spiace.