LE PAGELLE DI GABRIELO – SERIE D EDITION – PARMA-VILLAFRANCA VERONESE 2-1

L’introduzione di oggi è gentilmente sponsorizzata dai circa trenta tifosi della Reggiana che hanno sottoscritto una petizione per protestare contro la trasmissione delle partite del Parma su Sky. I vertici del colosso televisivo hanno seriamente preso in considerazione la questione, però hanno deciso di continuare a trasmettere le partite perché barbieri e parrucchiere hanno lanciato una contro-petizione minacciando disdetta in caso di interruzione del servizio. Stanno studiando i capelli di Giorgino perché ormai è boom di richieste, da Bolzano a Reggio Calabria è ormai la pettinatura più in voga.
Signore e signori, veniamo a noi: le Pagelle di Gabrielo, Parma-Villafranca 2-1.

Eritreo Augusto Giovannino Zommers detto Zommers 6.5: Ogni volta che esce dai pali un tifoso crociato col colon irritabile finisce irrimediabilmente in bagno. Però, suvvia, una parata doveva fare e l’ha fatta. Bravo Eritreo!

Adorni 6: Qualche passo avanti rispetto alla prima uscita ma deve ancora crescere molto. Bravo a procurarsi il rigore e discreta la spinta offensiva. Dovrebbe prendere lezioni di cross da Junior, quello che amava Gesù e ti faceva vincere la Coppa Italia ciabattando un tiro da fuori.

Cacioli 6: Gli viene fischiato contro un rigore a mio avviso eccessivo. Partita complessivamente sufficiente dove non soffre quasi mai gli attaccanti avversari, che per darsi un tono hanno giocato con la maglia tarocca del Barcellona.

Lucarelli 10: Quando la partita non sembrava più sbloccarsi dall’1-1 ha iniziato a fare il fantasista aggiunto (tanto ne abbiamo solo tre…) cercando incredibili soluzioni da fuori. A questo punto esigo un gol da centrocampo, tanto visto il livello dei portieri basta centrare lo specchio.

Ricci 6.5: Per ora sembra avere più personalità di Adorni e viene spesso cercato dal centrocampo. Da un suo spunto nasce il 2-1. Bravo.

Ciccio Corapi 6: Si limita al compitino. Mette Melandri davanti al portiere con un lancio che mi ha fatto tornare in mente i bei tempi delle sciabolate di Benabanana.

Giorgino Jorquera 7: Migliore in campo assieme a Longobardi. Tanta corsa e qualche bella giocata, ma soprattutto tantissimo fascino. Pellè preoccupato: ora ha un serio concorrente per il capello dell’anno.

Lauria 6: Di stima, diciamo. Tira un rigore che pareva un ruttino di un neonato e sbaglia praticamente ogni occasione offensiva. Da come si muove quasi tarantolato si nota grande voglia, ma ancora non ci siamo.

Melandri 5.5: Melandri, TIRA. Sei un furetto e ti vogliamo bene ma TIRA. Ciao!

Sereni 5.5: Come le altre due mezzepunte/trequartisti/funamboli corre senza meta e non è mai pericoloso. Mister, siamo sicuri che questo modulo non sia più adatto a Football Manager? Così, per dire.

Longobardi 7: Tiene da solo il peso dell’attacco crociato, sopperendo anche alla prestazione non esaltante dei tre folletti dietro di lui. Spesso va a lavorare anche in fascia per far salire la squadra. Alla fine la zampata vincente è sua, con conseguente esultanza nemmeno fosse la finale dei mondiali. Mi sembra giusto.

Messina SV: Bravissimo.

Vignali SV: Un genio.

Gabrielo