LE PAGELLE DI GABRIELO – SERIE D EDITION – PARMA-ALTOVICENTINO 2-0

L’Altovicentino doveva essere la sfida delle sfide, quella di vertice. A detta di tutti questa partita era un test importantissimo, perché i veneti hanno una squadra concepita per vincere. Non c’è stata storia: il Parma di Apolloni ha superato brillantemente la prova, mostrando un tipo di calcio che, pur con tutti i limiti del caso, si è dimostrato piuttosto superiore alla categoria. Le Pagelle di Gabrielo, Parma-Altovicentino 2-0.

Ettore Tommaso Maria Zommers detto Zommers 6.5: Sta maturando. Più sicuro del solito ed ennesima, bella, parata allo scadere. Alla fine viene coccolato dal gruppo. Longobardi lo ha portato in centro a caccia di Erasmus.

Adorni 6: Partita sufficiente e corretta. Presiede la fascia di competenza con diligenza e non fa mai mancare a Ricci il necessario supporto. Intelligente.

Cacioli 6.5: Vince in scioltezza il duello con un sosia di Lenny Kravitz.

Lucarelli 6.5: Partita tranquilla, senza patemi. Sovrasta tutti nelle palle aeree, fa sentire il fisico quando serve e conserva lo straordinario vizio degli anni passati nell’incaponirsi a lanciare lungo per il suo fruttivendolo di fiducia che, però, lavora a Collecchio. Tvb.

Saporetti detto THE TASTE 6 MENO MENO: Una sufficienza stiracchiata per THE TASTE che fa un po’ fatica e non ha lo stesso passo dell’esterno avversario. Alla fine se la cava, ma c’e ancora della strada da fare.

Ciccio Corapi 6: Forse un po’ stanco, a volte è in affanno e commette parecchi falli a centrocampo. Il piede, però, è sempre caldo e connesso al cervello (anche perché la distanza è molto breve). Smista buoni palloni ed è abile a dare respiro alla manovra.

Giorgino Jorquera 7: Migliore in campo assieme a Ricci. Quest’estate tutti i fari erano puntati su Corapi, ma in questo momento l’anima del Parma veste la 8 e ha il codino più trendy d’Italia.

Vicentino mangiagatti col pranzo di traverso Micio Miao Melandri 6.9: Prima fase di gara spenta, macchiata anche da un impappinamento tremendo davanti al portiere. Poi all’improvviso inizia a fare le fusa e con una splendida azione personale fissa il punteggio sul 2-0 e pratica archiviata.

Baraye 6: Ha i numeri ma spesso vuole strafare. Poco lucido in fase conclusiva.

Ricci 7.5: Ma che cosa ci fa questo ragazzo in D?

Longobardi 6.5: Lavora come un matto per la squadra e pur senza essere pericoloso fa un lavoro di rara utilità per il gruppo.

Lauria 6: Tanta voglia e qualche bella giocata.

Miglietta 6 DI STIMA: Ti stimo. Ma rimettiti in forma che pure in D almeno 5 minuti a partita si deve correre.

Sereni SV: Ti apprezzo e vorrei fare con te le vacanze.

Gabrielo