LE PAGELLE DI GABRIELO – SERIE D EDITION – LENTIGIONE-PARMA 0-3

Un Parma non eccelso macina un roboante 3-0 in quel di Brescello ai danni del Lentigione. Avversari grintosi nei primi minuti ma che soccombono allo strapotere tecnico di una squadra che dimostra di sapere vincere anche con il guizzo e la personalità dei singoli. Signore e signori, le Pagelle di Gabrielo, Lentigione-Parma 0-3.

Arturpaolo Parafango Zommers detto Zommers 7: Ad inizio anno era goffo e spaesato come un tenero micio (non Melandri ma proprio un gatto) e adesso ha la sicurezza boriosa del sindaco di Tokyo. Sullo 0-0 salva il risultato. Saracinesca.

Messina 6.5: Calmo e sereno presidia la sua fascia con buona personalità. Magnifico il cross pennellato sul secondo palo per lo 0-3 definitivo. Si gode.

Cacioli 7: I due davanti del Lentigione non ci capiscono una fava e ben presto capiscono che non è giornata. Non a caso passano la partita a discutere al posto di giocare a pallone. Gollonzo magnifico di testa con la traiettoria più lenta della storia. Che giornata amici.

Lucarelli 6.5: Assieme all’ominide di cui sopra annulla gli attaccanti avversari. Prova un gol di testa con una torsione allucinante. Peccato che la palla finisca sulla traversa e non ne vale troppo la pena, vista la settimana in cura dall’osteopata obbligata per la torsione di cui sopra.

Saporetti THE TASTE 6: Un paio di disimpegni da riformatorio ma tutto sommato ce la siamo cavata, con gusto ovviamente.

Miglietta 6.5: È sempre lento e compassato come un poeta maledetto all’uscita da una fumeria d’oppio ma questa volta gioca piuttosto bene, dettando tempi, facendo aperture e cercando la profondità. Mestiere e tecnica.

Giorgino 6: Forse un po’ sottotono rispetto alle solite prestazioni super, ma un calo è umano anche perché ha il codino che vanta più imitazioni su Ebay.

Lauria 6 MENO MENO MENO: Il più voglioso dei giocatori avanzati. Parte molto male sbagliando praticamente ogni pallone, ma è cocciuto come una pecora e corre come un dannato. Nella ripresa un po’ meglio, con anche un buon tentativo da fuori.

Baraye 5: Giornata no, capita. Appare troppo molle e gioca sempre con la testa bassa. Fatica a dialogare coi compagni e perde un mucchio di palloni. Niente gelato per un mese.

Ricci 5: Male. Impreciso e poco nel vivo della partita. Niente lacca per capelli per un mese.

Longobardi 7.5: Doppiettone e migliore in campo. Solita grande corsa e voglia di essere uomo squadra, segna su un pasticcio del portiere e incorna poi di testa dopo una bella azione corale. La sua ormai proverbiale finta è stata dichiarata illegale in Canada.

Melandri SV: Boh.

Adorni SV: ATTEGGIAMENTO GUAZZO DOPO AVER PASSATO LA PARTITA IN PANCHINA CON GUAZZO. SE VEDI GUAZZO DIVENTI GUAZZO.

Musetti 6.5: Un ottimo ritorno in campo. Dinamico e voglioso, sembra un antenato della statua di bronzo vista ad Arzignano.

Gabrielo