LE PAGELLE DI GABRIELO – SERIE D EDITION – FORTIS JUVENTUS-PARMA 0-5

Questo è il Parma che tutti aspettavamo. Ora, è vero che siamo una squadra di serie D, ma siamo pur sempre il Parma e l’obiettivo stagionale è solo uno: vincere. Contro la Fortis Juventus è stata una passeggiata, sarà sempre così? Penso proprio di no ma i valori tecnici deo crociati stanno uscendo e questo fa ben sperare, anche se l’avversario non è stato troppo indicativo. Le Pagelle di Gabrielo, Fortis Juventus-Parma 0-5.

Geremia Bum Bum Zommers detto Zommers 6: Continua a darmi la sicurezza di un 85enne alla maratona di Foggia, ma finché non prende gol…

Messina 6: Non uno dei migliori ma avendo a che fare con un panettiere e un titolare di un negozio di caramelle non soffre. Da rivedere con avversari più tosti.

Lucarelli 6: Soffre la fisicità dell’attaccante rasta voodoo degli avversari e rimedia un giallo ingenuo. Per il resto è praticamente in vacanza e passa la partita a pensare alla cena a base di specialità locali.

Cacioli 6: Soffre la fisicità dell’attaccante rasta voodoo degli avversari e rimedia un giallo ingenuo. Per il resto è praticamente in vacanza e passa la partita a pensare alla cena a base di specialità locali.

Saporetti detto THE TASTE 6.5: Buona gara per il terzino più gustoso del mondo. Tende a non sganciarsi troppo, dando anche una preziosa mano per fare massa a centrocampo.

Ciccio Corapi 6: Tranquillo e sereno gioca la sua partita diligente con qualche bel lancio. Perde un paio di palloni in ripartenza ma lo capisco: anche io, a tratti, mi sono addormentato.

Giorgino Jorquera 7: Ottimo inizio di stagione per il capello più amato delle province italiane. Non è solo un buon interditore, ma ha anche una buona visione di gioco e serve ottimi palloni davanti.

Baraye 7: Tipico giocatore talentuoso che tende spesso a sparire dalla partita per poi piazzare l’acuto quando serve. Non avesse fatto troppo il lezioso ne avrebbe messi 4 e non 2. Nelle partite difficili potrebbe essere un problema. Ottimo prospetto, ma cerchiamo di fare meno i belli e impossibili.

Vignali che non è l’ex sindaco di Parma 6.5: Gol e assist in scioltezza. Mostra buona tecnica ma troppo spesso tende ad esibirla in giocate fini a se stesse.

Ricci 7.5: Migliore in campo. Interpreta benissimo sia il ruolo di esterno basso, sia quello di esterno alto. Corsa, dribbling, senso della posizione e anche tanta voglia di fare un gol. Lo stop di tacco e tiro al volo di sinistro mi hanno fatto tornare in mente Tony Calvo.

King of Cats Micio Miao Melandri 6.5: Non sempre in partita, corre molto ma soprattutto finalmente si sblocca in zona gol con una bella giocata. Ora serve più personalità e più voglia di prendere in mano la squadra quando serve, perché la tecnica per la categoria è anche troppa.

Lauria 6.5: Entra imbestialito come un furetto e segna un bel gol scartando agevolmente Topo Gigio e Calimero.

Miglietta 6: Sembrava un fenomeno con otto Champions sulle spalle. Da fermo. Per capire il livello degli altri.

Sereni SV: Senza offesa ma non mi ricordo chi è. Però è sicuramente fortissimo!