LE PAGELLE DI GABRIELO, ROMA-PARMA 0-0

E poi capita che la tua squadra è ultima, praticamente condannata alla Serie B sul campo a meno della seconda venuta di Cristo salvatore e con lo spauracchio del fallimento che aleggia sopra tutti noi. E proprio in un momento del genere ti trovi a vedere una partita dove pensi di prenderne cinque (cosa che di norma accade al Parma a Roma anche in situazioni molto più tranquille e positive), rassegnato, anche perché ormai non conta più molto. Invece ti ritrovi ad esultare tremante per uno 0-0, un punto inutile ma sudato con ferocia, alla faccia del campionato falsato e dei fenomeni che “a Gerbino e Dumbo basta un allenamento per battere il Parma“. Se fossi siculo direi “suca!”, ma non lo sono quindi non lo dico. Le Pagelle di Gabrielo, Roma-Parma 0-0.

Mirante 6: Se la cava abbastanza bene nel suo fondamentale peggiore, le uscite. Tra i pali è discreto anche se a volte si complica la vita in situazioni di ordinaria amministrazione. Gianluigi Cole lo grazia un paio di volte.

Barbapapà Cassani 5: Purtroppo non ha ancora assorbito i postumi del girone di andata passato in campagna a fumare la pipa e a scrivere un romanzo giallo su quel brutto pasticciaccio della sparizione di Ermir Kodra. Ha la mobilità di un quadro e la verve di un mazzo di chiavi.

Pedro Bellissimo Mendes 6: Prova sufficiente per The Awesome One. Attento, tatticamente diligente e sempre molto sexy. E comunque è sempre meglio di Felipe. Ciao Filippo. Grazie Filippo.

Lucarelli 6.8: Miglior prova del Capitano da un po’ di tempo a questa parte, anche perché avendo preso 190 gol è anche difficile dire che sia una buona stagione per i nostri abili difensori. Guida il suo reparto con energia, anticipa spesso e volentieri, non si intestardisce troppo sui lanci lungi. Prova anche a rompere il bacino a Florenzi, alla faccia del politicamente corretto verso la nonna in tribuna.

Costa 6.5: Fuoriruoleggia piuttosto bene, offrendo una prova solida e sfoggiando una pettinatura da proprietario di un chiosco di piadine a Formentera. Tutta la notte squacquerone e … lasciamo stare.

Mauri 7: Migliore in campo del Parma, solidissimo nell’interpretare una partita di ripiego, lasciando il ruolo di incursore a Nocerino. Visto che sono i finiti tutti i soldi, sta utilizzando i vecchi accappatoi di Marchionni. Aver avuto persone basse in squadra serve sempre.

Mariga 5.9: Fisicamente ormai sembra esserci, anche se visti i precedenti mentre sto scrivendo mi sono appeso un peperoncino al capezzolo destro. Purtroppo sbaglia molti palloni e sovente gigioneggia facendo perdere ritmo al fraseggio. D’altronde il Mister ha preferito un centrocampo muscolare e, tutto sommato, Marigone ha fatto una figura decente.

Nocerino 5,5: Si impegna, corre e pressa. Putroppo combina abbastanza poco, toccando circa numero uno palloni.

Varela 5: Il peggiore dei crociati. Mi ha ricordato le giornate in cui Biabiany (ciao Johnny) non sarebbe in grado di dribblare nemmeno la coda alle casse della Conad per raggiungere le Mentos.

Belfodil 6+: Nonostante sia schierato centrale agisce prevalentemente da seconda punta. Alcune buone iniziative personali e, soprattutto, riesce a far alzare la squadra proteggendo palloni preziosi. La grossa pecca è che non è mai pericoloso, confermando il Parma come uno dei peggiori attacchi dal 1966, anno in cui nessuno giocò a calcio per la nota crisi delle industrie di palloni.

Rodriguez 6.33: Feroce come solo una peperonata fredda alle 6 del mattino, corre come un dannato anche se produce molto meno del solito. Controlla le iniziative degli avversari sulla sua fascia di competenza e si sacrifica per il bene della squadra, mostrando una grande dedizione. Giustamente ha anche provato a diminuire il numero delle costole di Ljajic. Forse aveva fame, non lo so. D’altronde le costine amano la cipolla (per la ricetta mandatemi una mail).

Palladino 10: Si guadagna un fallo per perdere tempo prezioso riuscendo nel contempo a taggare suo cugino sulla foto della carbonara consumata a pranzo. #pietrodoca #selfie #bigboobs #ladygaga #mattarella #carlocontidrogba #predolin #ciaramitaro #iostoconmarquesnando #isoladeifamosi #tacimiserabile #swag #magalli #batmanerobinsonogay #mapifashion #alborghettialtelevoto #ahmanonèunselfiedipalladino #anikatacimilf #karlokrakko #wrestlemania #sottochoc #playboy #skoda #pabon #ilbucodellab #lanostragente #paolo&fabiocannavarotronisti

Lodi SV: Ho scoperto una cosa: l’anno scorso il Catania gli ha messo in mora i piedi.

Feddal SV: Grazie Feddal!

Gabrielo