LE PAGELLE DI GABRIELO, PARMA-SAMPDORIA 0-2

Se volete leggere una brillante introduzione, rivolgetevi ad un’edizione precedente. Oggi andiamo al sodo. Le Pagelle di Gabrielo, Parma-Sampdoria 0-2.

Mirante 6.5: Migliore in campo per i crociati, salva la porta in un paio di occasioni e sui gol doriani non è colpevole. In netta ripresa, ma serve a poco.

Rispoli 5: Ci mette la medesima voglia che ci mette sempre, ma l’avversario a questo giro non è la primavera del Cagliari. Corre su e giù per la fascia ma ottiene ben poco, sia in fase di spinta che in fase di copertura.

Paletta 5.5: Qualche buon anticipo ma anche troppi falli inutili e una grande imprecisione in fase di impostazione. Siamo davvero lontani dal Palettone eroico che conquistò i mondiali del Brasile. Questi qui al massimo può ottenere un buono sconto per i fagioli in scatola.

Lucarelli 5: Si sbatte come un toporagno ma ci sono evidenti limiti psicologici e fisici. Il Cap è il simbolo di questo Parma ferito che non riesce ad alzare la testa. Eder sembra un alieno e se lo beve tipo shot di tequila a 2 euro e 50.

Costa 5.9: Forse qualcosina meglio degli altri suoi compagni, anche perché fisicamente sembra quello messo meglio. Ma non basta per una difesa solida come un gelato al cocco nel deserto.

Gobbi 4.5: Si muove come un tarantolato vittima del fuoco di Sant’Antonio e non ha la benché minima idea di cosa fare. Schierato come interno di centrocampo a partita compromessa è un ottimo momento surrealista.

Mauri 5.5: E’ uno dei pochi che sembra capire che il calcio è uno sport dove si contende la palla a quelli che la maglietta diversa dalla tua ma quella bestia di Obiang sembrava un mostro cattivissimo e paurosissimo. Pulcino.

Lodi 4.5: Ma per favore dai, basta, non è concepibile. Ma è normale una roba del genere?

Nocerino 5: Vabbè dai, condoglianze.

Cassano 5: Secondo me non ha più voglia e anche giustamente. La sua faccia da funerale è l’emblema della disperazione di noi tutti.

Bidò 4.5: I finocchi in padella con il burro. Davvero ottimi. Provate anche a mettere una spolverata di pangrattato alla fine.

Mariga 5: Non me la sento. Ciao.

Pozzi 5: Cioè ma cosa dovrei dire? Questo qui l’ultima partita giocata per intero c’erano ancora le repubbliche marinare. Dai.

Palladino UTILE: Entri, ti fischiano gli avversari e pure i tuoi tifosi. Fatti due domande. Sul gol sbagliato da 22 centrimetri sorvoliamo.

Gabrielo.