Le Pagelle di Gabrielo: Parma-Lazio 0-0

Parma-Lazio 0-0: le pagelle di ParmaFanzine.it a cura di Gabrielo.

Mirante 6: Quasi mai chiamato in causa per via della sterilità del gioco biancoceleste. I pochi interventi effettuati sono corretti, soprattutto la buona chiusura nel finale su un tiro di Kozac da posizione defilata. Il voto non può essere più alto per un’uscita da brividi e un paio di rinvii svirgolati e bananati (Benabanana non centra nulla).

Paletta 7: Ritorno su buoni livelli del centrale argentino. Limita Klose con la classe e con il fisico, mostrando movimenti difensivi che solo i grandi possono avere. Questo è il Paletta entrato nel cuore di Parma, questo è il Paletta che fa squillare il telefono di Leonardi. Ecco, Leo, rifiuta le telefonate.

Lucarelli 6.5: Nonostante il tasso tecnico dei laziali fosse superiore, gli aquilotti hanno mostrato una manovra lenta e prevedibile e questo ha permesso a Lucarelli Jr. di far valere l’esperienza e perché no, anche la sua classe. Perché è vero che spesso Alessandro è nel mirino di noi spagellatori, ma è indubbio che in certi frangenti proponga alcune giocate che denotano un discreto bagaglio tecnico. Buona prova.

Benabanana 7: Migliore in campo assieme al compagno di reparto Paletta. Spostato sulla fascia destra gioca una partita piuttosto contenitiva, mostrando determinazione e ottimo senso tattico. Dopo aver provato ad insegnare a Valdes a lanciare i compagni, questa settimana la passerà con Rosi come professore associato di diagonali difensive dell’Università degli studi di Parma. Riscattare, riscattare, riscattare.

Mesbah 5.5: Parte abbastanza bene, cercando anche qualche sortita offensiva. Peccato che un’acuta sindrome da Falsini domenicale lo porta a sparacchiare dei cross inarrivabili. Amauri ha anche provato a bere qualche Red Bull, ma si è accorto che la storia che ti fa prendere il volo è una cazzata pubblicitaria. Discontinuo.

Parolo 6: Gara sufficiente per lui. Che dire, gara sufficiente per lui. L’ho già detto che Parolo ha giocato una gara sufficiente? No? Gara sufficiente per lui.

Marchionni 5.5: Diminuito di un ulteriore centimetro durante la settimana, Marchino ha provato a dare un senso al gioco del Parma, soprattutto cercando alcune ripartenze veloci. Vuoi per una Lazio schierata con una difesa forte e compatta, vuoi perché non coadiuvato dai compagni, non è riuscito a portare a termine nessuna giocata degna di nota. Peccato, perché il centrocampo della Lazio ha giocato un match inguardabile.

Valdes 5: Ad un certo punto del primo tempo il Parma ha la possibilità di portare a termine un ghiotto contropiede. Palla al folletto cileno, gran corsa verso l’area laziale, sguardo a destra, sguardo a sinistra, sguardo al cielo, sguardo in tribuna, sguardo a una bella ragazza laziale in curva sud con un ampia e golosa scollatura, palla persa. Devo dire altro? Credo proprio di no.

Biabiany 4.5: http://alltheragefaces.com/img/faces/large/sad-crying-l.png

Belfodil 5.5: Qualcuno mi spiega questa nuova moda di schierare l’algerino defilato in fascia con compiti difensivi? E’ vero che l’intuizione di Donadoni di bloccare le fasce laziali ha dato i suoi frutti, annullando le sortite dei loro terzini, ma Belfoldil è stato di conseguenza sacrificato in un ruolo a lui poco adatto. Ciò detto il ragazzo lo ha fatto, riuscendo anche in alcuni recuperi ma rivelandosi totalmente inutile ed evanescente in attacco. Sul gol annullato a Paletta sbanana alla Mirante.

Amauri 6.5: Le poche palle pericolose prodotte dal Parma sono firmate da lui. Nel primo tempo, grazie all’unica cosa decente prodotta da Biabiany, un suo colpo di testa è disinnescato solamente da un bellissimo intervento di Marchetti. Lotta per tutta la partita, servito male e spesso lasciato solo. Ormai ho finito gli aggettivi per lui e quindi sarò banale ma sincero: grande, grande, grande.

Ninis 5.5: Entra, sbaglia più di un passaggio, si fa ammonire. Marchionni 2 la vendetta.

Sansone SV: Grande Nicola, mi passi l’indirizzo del tuo barbiere

Gobbi SV: Grande Massimo, sei sempre affascinante!