LE PAGELLE DI GABRIELO, PARMA-CAGLIARI 2-1

Avete esagerato con le proteste al Presidente della Repubblica per l’assenza delle pagelle in occasione di Hellas Verona-Parma, si è dovuto dimettere per il troppo stress. Quando ho comunicato alla Redazione che a causa di un aereo in ritardo non avrei potuto vedere la partita ho mentito: in realtà un cavillo nel mio contratto mi impedisce giuridicamente di dare a Lodi voti superiori al 6. Ma oggi sono tornato, per questa strabiliante partita di Coppa Italia. Le Pagelle di Gabrielo, Parma-Cagliari 2-1.

Mirante 6: Tornato ad essere un portiere di calcio da qualche settimana dopo una breve parentesi come artista di strada, questa sera Cap Mirante non è molto impegnato da un Cagliari quasi mai pericoloso. Sul gol non può davvero nulla.

Pedro bellissimo Mendes 5.5: Come terzino convince davvero poco. Non combina disastri ma non è in grado di spingere sulla sua fascia di competenza. Partita anonima e ormai gravissima concorrenza sul versante fashion da parte di Paolino De Ceglie. Periodo no.

Filippo Il Bello 6: Sorvolando su qualche disimpegno da pescatore una partita onesta contro attaccanti così in palla che non avrebbero reso la vita difficile nemmeno a un nano sui pattini a rotelle.

Paletta 6.7.8: Ri-sorvolando su qualche disimpegno da giocatore di vino bianco una partita più che onesta e un gol in rovesciata morbida (sto diventando Piccinini?) le cui movenze non esistono nemmeno nei videogiochi di nuova generazione.

Paolo Bellissimo De Ceglie 6.5: Si vede a tratti ma presidia con diligenza e attenzione la fascia riuscendo sia a ripiegare che a proporsi in attacco. Si fa murare un paio di belle occasioni in area.  Stasera suona alla pizzeria di Mimmo Morfeo per festeggiare la vittoria.

Mariga 5: Primo tempo indegno, secondo un po’ meglio segno che questo ragazzo per tornare a dei livelli minimi di decenza ha bisogno di tantissimo minutaggio nelle gambe, cosa che evidentemente non può accadere in una squadra disperatamente alla ricerca di una salvezza lontanissima.

Lila 10: Dicevano che spaccavi le caviglie. Ti sei spaccato tu. Ciao!

Galloppa 6: Partita sufficiente, anche dal punto di vista fisico. Sbaglia poco ma inventa poco. Diligente come un fetta di pizza margherita.

Rispetto per Rispoli 8: Migliore in campo. Corre per 10, sbaglia 10 gol, ne segna uno bellissimo con azione alla Bale e pianto liberatorio alla Rocky Balboa. Rispetto per Rispoli. #RISPETTOXRISPOLI

Bidò 5: Sono davvero incredulo. Era in offerta all’Ikea?

Cassano 7: Mette chiunque davanti al portiere ma nessuno segna. La prossima volta prova a chiudere i triangoli con te stesso.

Lucas Zouza 5.5: Hahahahahahahahahah, incredibile. Ha volontà, non lo discuto, ma vedere uno che corre come un dannato per poi tirare di suola in una squadra italiana di Serie A fa ridere un sacco. ZOUZA.

Santacrux 6.5: Rovesciate, anticipi di testa, rinvii da metalmeccanico.

Pozzi SV: Sono stato cinque minuti davanti al cursore lampeggiante.

Gabrielo