Le Pagelle di Gabrielo: Parma – Bologna 0-2

Mirante 6: Sui gol rossoblù non ha responsabilità. Il tiro da fuori di Taider è coperto da una selva di gambe e il pallone spunta all’improvviso, mentre il diagonale di Bomber Moscardelli era oggettivamente imparabile. Innocente.

Rosi 5: Dopo il gol vittoria a Cagliari l’ottimo Aleandro si è dato alla pazza gioia. La nostra gola profonda all’interno della società ci ha riferito che il ragazzo ha chiesto di poter percorrere Trieste-Parma correndo e continuando a urlare come un bufalo. Dopo le 71 ore ininterrotte di corsa ed esultanza il ragazzo era ovviamente un po’ stanco e ha giocato come ha giocato, ovvero a caso.

Lucarelli 5.5: Pericoloso su un calcio d’angolo ma in affanno come al solito nel ripartire, ha perso un paio di brutti palloni nell’impostare il gioco da dietro. Non il massimo nell’ultima partita in casa dell’anno, probabilmente la partita che segna l’addio del posto fisso e l’inizio del precariato. Dopo tanti anni passati assieme, però, un “grazie Alessandro” mi sento di dirlo.

Paletta 5.5: Quando mezzo mondo chiederà di acquistarlo nella finestra estiva di mercato, Pietro potrebbe far presente agli acquirenti che Bomber Moscardelli, l’uomo la cui barba è patrimonio dell’Unesco, lo ha uccellato con disinvoltura. Magari ce lo lasciano e a noi farebbe piacere. Paletta a vita.

Benabanana NON NE HO IDEA: Nel primo tempo il Parma domina e lui non si vede più di tanto, nel secondo lascia il posto a Mesbah. Che devo dire di più? Forza forza Banana alè, forza Banana alè, eh oh!

Mesbah 5: Suvvia, Mesbah, suvvia. Mi sono accorto che era in campo solo per caso.

Ampuero 5.5: Molto meno lucido del solito, combina poco in entrambe le fasi. Anonimo.

Marchionni 6: Buona prestazione per Marco. Molto ordinato, gioca una partita dinamica e lavora molti palloni cercando di dare un senso al gioco del Parma. Spicca in positivo anche nel secondo tempo in cui la squadra di Donadoni è protagonista di un calo allucinante.

Parolo 6: Gara di sostanza, con la solita grande corsa e ottimo senso tattico. Conferma la crescita in questo tribolato girone di ritorno. Bravo.

Morrone 6: Io non ho nulla contro Morrone ma il suo ingresso, viste le sue caratteristiche tecniche, profumava molto di resa da parte del mister. Ciò detto ha svolto la sua piccola parte in modo dignitoso. Grandi applausi, soprattutto dei tifosi più anziani. Non chiedetemi il perché.

Biabiany 5.5: I difensori avversari hanno provato a farlo segnare in tutti i modi ma il furetto francese non ne voleva proprio sapere così si è messo a dribbalare bolognesi, parmigiani, arbitri, erba e polline.

Belfodil 5.5: A tratti pericoloso, a tratti davvero irritante. Le platee internazionali continuano a chiedersi perché giochi così largo. A breve ne parleranno a Mistero su Italia1.

Amauri 6: Come sempre uno dei migliori del Parma anche se purtroppo sembra vittima di una maledizione: la palla non entra nemmeno pregando in lingue estinte. La società ha chiesto l’intervento dell’ottimo esorcista Padre Amorth.

Palladino 5.5: Utile.

Nevio Scala 10: Ruba la palla Zoratto che la passa a Brolin, che va sul fondo e fa il cross e Sandro Melli fa gol, la la la la la la la la…