LE PAGELLE DI GABRIELO, PALERMO-PARMA 2-1

Un Parma molto meno indegno del solito riesce comunque a perdere a Palermo, prendendo altri due gol, tanto ormai quanti sono? Più dei capelli di Paletta? Becere e al sapore di ravioli cinesi di quart’ordine…Le Pagelle di Gabrielo, Palermo-Parma 2-1.

Iacobucci 4: Sad, sad, sad Iacobucci. Niente, quest’anno un portiere normale non riusciamo a trovarlo. Mirante era arrivato a livelli sconcertanti e, a causa anche di problemi fisici, ha lasciato il posto a Sad Iacobucci, l’uomo con l’espressione più triste del mondo. La stessa espressione che migliaia di tifosi del Parma hanno assunto dopo la bellissima uscita a farfalle a pugni chiusi sulla punizione di Bellicapelli Barreto che ha condannato il Parma alla sconfitta. Sad…but true.

Ricciozzi 5: Notevole look da boscaiolo, pronto per la caccia al cervo e una notte a guardar le stelle bevendo distillato di mirtilli tasso alcolico 77%. Qualche buon inserimento offensivo, in difesa più comico della miglior edizione de Le Pagelle di Gabrielo.

Lucarelli 4.5: Non lo so. Dispiace, perché umanamente dispiace vedere il Capitano così. Oggi altri due palloni persi in maniera inenarrabile col rischio di subire altrettante purghe. Lucarelli è ancora un giocatore di calcio, ma con la testa è altrove, probabilmente nel bosco con Ricciozzi a grigliare costolette di orso polare.

Filippo il bello 3: Ora, Dybala è un bulletto di terza categoria che andrebbe preso a pinghelle sul naso, ma tu con la tua esperienza nel calcio ad alti livelli e la tua squadra che sprofonda nel baratro, non puoi commettere ingenuità del genere. A maggior ragione se sei recidivo. Sportivamente parlando, una CAPRA.

Costa 6: Il migliore del pacchetto arretrato. Non che abbia fatto cose incredibili ma almeno non ha perso palloni allarmanti come il Capitano e non si è fatto cacciare da bamboccio come Felipe. Ti voglio bene.

Gobbi 4.5: Cassano lo mette davanti al portiere e lui la spara in Marocco. Partita nervosissima, da tarantolato, senza un minimo criterio su cosa fare e come farlo. Circa alla fine, dopo una sgroppata, si accascia su un tabellone pubblicitario sconfitto e sfiancato. Dispiace, ma siamo al livello minimo di decenza.

Galloppa 6.5: Fino alla sostituzione dove la benzina era definitivamente finita uno dei migliori in campo, avversari compresi. Ha messo a disposizione della squadra piedi educati, grinta, senso della posizione e buone geometrie in fase offensiva. Se i tifosi possono tenere acceso un lumicino di speranza è anche per il recupero di questo sfortunato ragazzo.

Lodi 5: Difficile capire cosa possa essere successo a questo qui. Penso sia giunto il momento di dirlo: Lodi è un flop totale. Molle, lento, distratto, banale, ingenuo. Credo esistano petizioni per farlo cancellare dalle recenti edizioni di FIFA e PES ed inserirlo in qualche videogioco di cucina nel ruolo del “ragazzo che porta le cozze”.

Mauri 6: Tranquillo amigo. Sei davvero un buon prospetto. L’anno prossimo giocherai in una squadra di calcio e abbandonerai questo circo grottesco. Adieu.

Palladino 6: Sei simpatico? No. Utilizzi twitter in modo furbo? No. Sai giocare a pallone? Quando non entri in campo molle come una sottiletta in un toast sì. Geolocalizza il pallone in rete con un twittonetto su assist del Re del Mondo.

ANTONIO CASSANO DA BARI VECCHIA RE DEL MONDO, PRIMO DEL SUO NOME, SIGNORE DI TUTTI NOI 10: Se fossi un Ricciozzi, un Lodi, un Palladino, un Sad Iacobucci e compagnia bella bacerei dove cammina, gli darei del Voi, gli porterei i doni della mia terra, mi recherei in pellegrinaggio nella sua patria e tutto ciò non basterebbe a farmi sentire meno immeritevole di praticare il suo stesso sport.

Lucas Coso SV: Magico.

Rispoli SV: X-Factor.

Belfodil UTILE: Hai di nuovo sbagliato a mettere la salsa piccante, cribbio.

Gabrielo.