Le Pagelle di Gabrielo, Lazio-Parma 2-1

L’avventura del Parma in Coppa Italia finisce con un rocambolesco 2-1 in casa della Lazio. Anche nella cattiva sorte…le pagelle di Gabrielo: Lazio-Parma 2-1.

Tonino Fantasia Bajza 4.5: Dispiace dover dare un voto così basso al giovane Tonino Bajza. Purtroppo il nostro secondo portiere si è dimostrato ancora molto acerbo e insicuro. Ha sulla coscienza il primo gol laziale in cui respinge goffamente sui piedi di Perea un tiro non certo irresistibile arrivato da fuori area. Di solito alle scuole calcio ti insegnano che i tiri si deviano lateralmente o si mettono in angolo. Bajza, quel giorno, era assente.

Barbapapà Cassani 6.5: Gran bella partita per Mattia, abile sia in fase difensiva che in fase offensiva. Nella prima parte della partita il Parma gioca solo sulla fascia opposta e si vede poco ma, piano piano, cresce e mette anche in mezzo l’assist per il gol di Biabiany. Rinato.

Filippo il bello 6: Partita pulita senza sbavature. Incredibilmente non ha colpe nei due gol di Perea. Pare che il Papa abbia fatto un paio di telefonate ai piani alti prima del match. Miracolato.

Paletta 5.5: In generale non ha demeritato ma in entrambi i gol ci sono sue leggerezze. Nel primo non segue l’uomo, anche in parte è giustificato dal fatto che nessun essere umano avrebbe potuto ipotizzare la respinta folle di Bajza. Nel secondo gol si scontra con Marchionni e la palla messa dentro da Candreva finisce a Perea che insacca. Biricchino disattento.

Gobbi 6: Solido come un pezzo hard rock anni ’80. Sempre presente.

Parolo 6.5: Partita di enorme quantità per Marco che ha corso davvero come un pony in piena crisi ormonale. Si rende pericoloso davanti, aiutato anche dal fraseggio con Cassano. Rispetto alle ultime uscite fiacche sembre essere in netta ripresa.

Marchionni 5.5: Partita poco sotto la sufficienza. Estraneo alle manovre gialloblù per moltissimi minuti, Marchionni ha giocato in maniera semplice, forse addirittura banale. Dai suoi piedi non passa nulla di interessante.

Gargano 7: Probabilmente la miglior partita da quando indossa la maglia del Parma. E’ davvero dappertutto, tanto che Lotito ha chiesto a quelli della Lega perché il Parma giocasse in 12. Continua così.

Biabiany 6.5: Nel gol messo a segno questa sera c’è tutto Biabiany: prima cade maldestramente come un pollo, si rialza alla velocità della luce, stoppa quasi a caso la palla di sinistro che si incolla ai piedi e poi insacca agevolmente di destro da breve distanza. Un pazzo. Ha anche esurito il bonus di tacchi inutili.

Cassano 6: Primo tempo quasi irritante dove non riesce a fare praticamente nulla se non un tentativo di destro a rientrare andato a male come i peperoni che ho in frigo da Natale. Nel secondo tempo si sveglia, cambia passo e impone la sua classe in campo giocando almeno 30 minuti alla grande, soprattutto al servizio dei compagni.

Sansone 4: Per il voto al buon Nicolino Bum Bum clicca qui.

Palladino 5.5: Molle.

Gabrielo