Le Pagelle di Gabrielo: Inter-Parma 1-0

Inter-Parma 1-0: le pagelle di ParmaFanzine.it a cura di Gabrielo.

Mirante 6: Vi devo confessare che qui in redazione ci siamo picchiati. Una guerra intestina tipo quella che ha coinvolto l’ottimo PD in questi giorni: c’è chi sostiene che il gol di Rocchi sia colpa del bell’Antonio e chi no. Ad un certo punto mi sono detto: “Gabrielo testa di cazzo, le pagelle le fai tu e puoi scrivere quello che ti pare, sveglia!”. Ecco la mia verità: Mirante si è buttato esattamente dove sarebbe finito il pallone, se e solo se bomber Rocchi avessi calciato come era sua intenzione, invece ciabattando ha spiazzato il nostro metrosessualissimo goalkeeper. Peccato.

Coda 6.5: Solido, preciso, pulito e fisico. Un difensore vecchio stampo che per la nostra realtà è un buon elemento. La sua prova è più che sufficiente e la sua uscita dal campo è pesata abbastanza sull’economia difensiva della squadra. Donadoni, al momento del cambio, lo catechizza. Cosa gli avrà mai detto? Stiamo aspettando il responso dei RIS di Parma.

Lucarelli 5.5: Mi rammarico di questo voto perché tutto sommato Lucarelli Jr. non ha per nulla demeritato, forse perché aveva a che fare con un altro nonno supportato da quella cosa-che-ancora-non-ho-capito-cosa-sia e che tutti chiamano Ricky Alvarez. Peccato che al momento del gol Bomber Rocchi fosse libero, talmente libero da prendersi il lusso di segnare calciando di suola. Lucarè, dove gazzo stavi?!?

Benabanana 7: In questa lacrimevole giornata di primavera pazzerella ecco una nota positiva, il grandissimo Benabanana. Ora, queste pagelle sono semiserie ma mi voglio sbilanciare: la rivelazione più bella del Parma di quest’anno è il grandissimo Benabanana. Non capisco perché ci si debba vergognare di questo. Ha un nome troppo esotico? Non è un problema: chiamatelo Benabanana anche voi. Be-na-ba-na-na. Vi sfido, le prossime partite osservate come stoppa il pallone e poi scrivetemi. Grandissimo Benabanana!

Santacroce 10: Prova maiuscola, per utilizzare una locuzione cara ai parrucconi delle pagelle calcistiche. Agile, tecnico, vigoroso e persino bello. Sì, però a Fifa13.

Santacroce quello vero 4: Perché? Cosa fai? La smetti?

Gobbi 6: Gobbi 6

Valdes 6: Diamo la sufficienza all’ottimo regista cileno perché ha sbagliato meno del solito, giocando palle facili, anche se spesso all’indietro. Certo, Donadoni gli ha dovuto urlare “James, zio porcone, lancia ancora lungo e ti lascio solo con Strasser nello spogliatoio”. La sufficienza, poi, deriva anche da quella traversa clamorosa che ancora sta vibrando. Ps. Questa settimana Jaime non ha comprato nulla su Amazon, clamoroso!

Marchionni 5: Ma sul serio? Ogni settimana è sempre più piccolo! Ma che è? Voodoo?

Parolo 6: Solito lavoro sporco, solite botte date e prese e un bel tiro. Insomma, ha fatto il Parolo che serve. Bravo. Non mi sovvengono battute argute.

Galloppa 10: Come sempre straordinariamente sexy.

Sansone 6: Pericoloso in qualche occasione e in crescendo rispetto alle ultime deludenti uscite. Ha dovuto far tutto da solo però, e il mancato dialogo con Amauri, Belfodil e Biabiany ha reso gli attacchi del Parma molto prevedibili. Solista.

Amauri 5.5: Fisicamente appare ancora in buona forma ma, francamente, cosa ha fatto oggi? Niente. Però ha quei capelli straordinari per cui non gli puoi dare mai meno di 5.

Belfodil SV: Mi rifiuto di mettere un voto. Ha giocato 45′, quasi sempre spostato sulla fascia e con compiti anche di copertura. No, non è una battuta che mi sono appena inventato. Donadoni sei un burlone!

Biabiany 100: Non ho intenzione di farmi querelare perché non mi pagano abbastanza per permettermi avvocati mainstream tipo Taormina o simili.

Donadoni 4: Belfodil defilato. Biabiany ancora fuori forma e svogliato. Galloppa sullo 0-1 nel momento in cui dovresti provare a pareggiare. La sostituzione di Coda per lo strepitoso Santacroce. Non so, mangiato pesante Mister?

Bomber Tommaso Rocchi 8: Non ho alcuna simpatia per l’Inter, per Moratti o per Stramaccioni e i loro “komplotti del Milan perché lo ha detto Paolissimo Bonolis”. Però ho un debole per i bomber old school come Tommasone “Spritz” Rocchi. Mi ricordano giocatori seri come Schwock, Tentoni e Protti.

Gabrielo