Le Pagelle di Gabrielo, Chievo-Parma 1-2

Vittoria al fotofinish per il Parma che piega il Chievo con un gollonzo di Lucarelli. Chievo-Parma 1-2: le pagelle di Gabrielo!

Mirante 6: Partita senza troppe apprensioni per il bell’Antonio. Sul gol è incolpevole, anzi, pochi secondi prima compie un vero e proprio miracolo. Sicurezza. Prandelli…Prandelli!

Cassani 6.5: Uno dei migliori in campo. Sempre presente sia in fase difensiva che in fase offensiva. Gli perdoniamo volentieri un clamoroso svarione di testa che avrebbe potuto mettere un clivense a pochi passi da Mirante. Nella sua barba ci sono sette razze di uccelli in via d’estinzione. Brava persona.

Paletta 6: Non è ancora in forma ma sta crescendo. Compie un paio di interventi importanti. La sua nuova pettinatura è stata dichiarata patrimonio dell’umanità.

Lucarelli 10:

Gobbi 5.5: Sulla fascia sinistra si gioca poco, anche perché rispetto alla destra nessuno si abbassa per dialogare. Orfano.

Parolo 5.5: Partita confusa, senza incidere. Nei primissimi minuti sbaglia un gol clamoroso causando un paio di pesanti sommosse popolari in Indonesia.

Marchionni 6: In fase propositiva poco e niente, mentre si rende prezioso in alcuni ripiegamenti dove il Chievo poteva ferire in contropiede.  E’ in fase calante di forma ma il Parma non ha sostituti. Marchino resisti.

Gargano 6: Calmo e prezioso, come al solito perde qualche pallone di troppo. Nel complesso il suo apporto al centrocampo crociato è sufficiente, anche perché cerca con più continuità dei compagni il fraseggio con gli attaccanti.

Biabiany 5.5: Ormai l’intesa con Cassani è buona e la fascia destra è la prima arma che il Parma ama sfruttare. Primo tempo sufficiente, secondo giocato da minatore croato dopo quattordici ore di lavoro. Il cambio con Palladino, forse, andava fatto prima.

Amauri 5: Lotta, si sbatte, non molla, etc etc. Peccato che non abbia azzeccato nulla di nulla. Nemmeno un rigore. Urge una punta. No, non Okaka.

Cassano 6.5: Sbaglia parecchi palloni e non appare molto fresco a livello fisico. Ciò premesso, Cassano è il classicissimo elemento di talento superiore che ti cambia la partita con due tocchi. Un gol e un assist. Fenomeno.

Palladino SV: Ti voglio bene.

Acquah SV: Prima o poi segni tesoro, te lo prometto.

Gabrielo