LE MIOCUGGINATE “A META'” – LUCARELLI POTREBBE LASCIARE PARMA?

In mattinata è esplosa una bomba: Lucarelli sarebbe pronto a lasciare Parma, scrive il portale EmiliaGol, perchè entro oggi dovrà decidere se accettare o meno l’offerta di una tv nazionale. Se dovesse accettare – continua EmiliaGol – abbandonerebbe il calcio giocato ed appenderebbe le scarpette al chiodo. Ci troviamo di fronte alla lucarelli-statua-sitoprima MioCugginata della stagione: una tv nazionale ha fatto una proposta a Lucarelli affinchè potesse partecipare in studio ad un programma serale, ovvero una situazione che non entrerebbe in conflitto con eventuali allenamenti o con l’attività agonistica del nuovo Parma. Da quello che abbiamo raccolto, inoltre, la risposta del Capitano non deve assolutamente essere data entro oggi, ed anzi è in stand-by perchè ovviamente servirebbe eventualmente il nullaosta di Parma Calcio 1913 (e da quanto abbiamo raccolto non ci sarebbero problemi) se riceverà l’affiliazione da parte della Figc. Non ha alcun senso valutare il rischio che Lucarelli possa lasciare per “fare l’inviato”, proprio perchè è una notizia priva di fondamento.

Potrebbe però trattarsi di MioCugginata a metà, nel senso che un problema legato alla possibilità che Lucarelli possa giocare o meno con la maglia del Parma il prossimo anno esiste davvero, anche se di sicuro non è legata a ciò che ha riportato EmiliaGol (e c’è pure chi ha rilanciato la notizia…). Ai nostri lettori più attenti non sarà sfuggito un concetto espresso già ieri in serata, in quest’articolo (leggi qui): “In questo caso bisognerà capire come verrà gestita la posizione di Alessandro Lucarelli (in seguito all’arrivo di Minotti e Galassi, Ndr), al quale nell’incontro dello scorso 7 luglio sarebbe stato detto che dopo un anno da calciatore avrebbe ricoperto il ruolo di vice-Ds, per iniziare a farsi le ossa nel nuovo ruolo che il capitano vorrebbe intraprendere una volta appesi gli scarpini al chiodo. Nei prossimi giorni, sicuramente, andrà trovato un modo per “ricucire” questa situazione permettendo così a Lucarelli di far parte a tutti gli effetti del progetto di rilancio della squadra, anche in ottica futura“.

Proprio da qui nasce una situazione che mette in contrapposizione la volontà di Scala di puntare su un altro dei suoi “pupilli”, ovvero Lorenzo Minotti, affiancando da Galassi, un esperto della categoria necessario per costruire la squadra nel poco tempo a disposizione, e gli accordi verbali che sarebbero stati precedentemente presi con Lucarelli, che vuole far parte del progetto di rilancio del Parma, senza però limitarsi a giocare un altro anno per poi salutare tutti e cambiare aria o minotti-galassisvolgere un semplice ruolo di rappresentanza. Proprio per questo avrebbe chiesto che gli venissero spiegati quelli che sono i piani futuri, per capire se potrà essere parte attiva di un programma che, se dovesse ricevere l’affiliazione, proverà a riportare il Parma nel calcio che conta. Parma Calcio 1913, da quanto trapela, avrebbe in ogni caso la volontà di inserirlo nel settore tecnico della prossima stagione, in coesione con l’attuale quadro dirigenziale che si sta formando. Insomma, la soluzione esiste e potrebbe essere trovata a breve. Anche perchè non trovare la “quadra” potrebbe rappresentare un duro colpo: in questo Parma “dei Capitani”, con Morrone che è più orientato verso una panchina del Settore Giovanile e con Minotti che è fortemente voluto da Scala, colui che la fascia da Capitano dovrebbe indossarla sul campo, ovvero Alessandro Lucarelli, sta valutando la situazione. Una questione che potrebbe essere risolta magari già stasera. Parma Calcio 1913 vuole ripartire con Lucarelli, Lucarelli vuole ripartire con il Parma: se stasera verranno risolte tutte le incomprensioni del caso, di sicuro l’allarme rientrerà. Una cosa però è chiara: la “tv nazionale” non c’entra nulla, ed è la prima MioCugginata (bella grossa) di questa stagione estiva…

AGGIORNAMENTO, ORE 15:37 – Era da talmente tanto tempo che non si palesava una MioCugginata che ci eravamo dimenticati di aggiungere la scommessa alla fine dell’articolo… Ovviamente se ciò fosse vero, ovvero che Lucarelli lascia il calcio giocato solo perchè intenzionato a fare l’inviato tv, allora offriremo una pizza all’autore dell’articolo di EmiliaGol, che abbiamo già contattato.