LAZIO-PARMA 4-0 – ARRIVEDERCI SERIE A

Il Parma saluta la Serie A. Lo fa in una serata nerissima sul campo, anche se la matematica retrocessione era inevitabile e dietro l’angolo già da qualche settimana. La speranza, e forse la convinzione di un ambiente intero, è che quello di stasera sia un arrivederci.

formazioni-lazioLA FORMAZIONE – Donadoni decide di schierare un 4-5-1 atipico, con Gobbi e Palladino sulla fascia sinistra, Cassani e Varela su quella destra. Lucarelli e Mendes i centrali difensivi, Lodi in regia con Nocerino e Lila ai suoi fianchi. Belfodil è l’unica punta.

LA PARTITA – La Lazio per continuare a sognare il secondo posto e per rovinare la festa alla Juve, il Parma per continuare a lottare a testa alta e magari provare ad allontanare la retrocessione matematica: sono questi i temi dell’incontro dell’Olimpico. Sono i crociati a partire bene, con Palladino che al 7′ prova a sorprendere Marchetti con un destro dal limite, ma il portiere laziale è bravo a respingere. Passano pochi minuti, ed il Parma scompare dal campo, sul quale resta solo la squadra di casa, che in soli 6 minuti dal 10′ al 16′ segna tre gol. Parolo di destro, Klose da due passi, Candreva a tu per tu con Mirante, per il Parma è notte fonda, ed è la Lazio ad aver spento la luce sulla gara e su quella che è  una retrocessione matematica ed inevitabile. Diventa quasi inutile commentare il resto della gara, durante il quale la Lazio ha trovato il quarto gol con Keita, che non ha dato alcun tipo di emozione. Qualche azione pericolosa c’è stata, inutile negarlo, ma dal terzo gol segnato dalla Lazio la mente di tutti, addetti ai lavori, giocatori, tifosi, è andata ad una retrocessione matematica che spinge il Parma a salutare la Serie A, con la speranza di tornarci presto.

lazio-evidenzaIL FILM DEL PRIMO TEMPO

1′ – E’ iniziata la gara! Parma in maglia blu scuro con striscia verticale gialla, Lazio con la maglia biancoazzurra.
7′ – Palladino!!!! Riceve da Belfodil e scarica in porta, bravo Marchetti a respingere!!!
10′ – Lazio in vantaggio, gol dell’ex: Marco Parolo raccoglie e da 40 metri di destro pesca l’angolino. Siamo già sotto. Lazio-Parma 1-0
13′ – Raddoppio della Lazio, Klose raccoglie una respinta di Mirante e insacca. E’ notte fonda. Lazio-Parma 2-0
16′ – Tre a zero della Lazio, partita già virtualmente chiusa. Candreva viene servito sul filo del fuorigioco, e di fronte a Mirante non sbaglia. Lazio-Parma 3-0
19′ – Il Parma prova timidamente a reagire, Lila prova il destro da fuori ma non trova la porta.
27′ – Ammonito Mirante per proteste reiterate. Era diffidato, contro il Cagliari ci sarà Iacobucci.
30′ – Ammonizione assurda per Varela, che salta Marchetti, termina a terra ma non protesta assolutamente. Calvarese però vede una simulazione, giallo per lui.
45′ – Il primo tempo è terminato da un po’, internet ha smesso per qualche minuto di funzionare, ma stasera è il Parma che non va. Tre gol in 6 minuti, qui a Roma è notte fonda. Lazio-Parma 3-0

meme-retrocessioneIL FILM DEL SECONDO TEMPO

1′ – Inizia il secondo tempo.
16′ – Primo cambio nel Parma: fuori Cassani e dentro Santacroce.
19′ – Primo cambio nella Lazio: dentro Keita, fuori Felipe Anderson. Klose intanto si becca un giallo per un fallaccio su Belfodil.
23′ – Mendes prova a trovare l’incrocio, non lo trova di pochissimo. Il Parma cerca il gol della bandiera.
29′ – Un cambio per parte: dentro Braafheid, fuori Radu nella Lazio; fuori Lodi, dentro Mariga nel Parma.
34′ – Fuori Klose, dentro Mauri. Terzo cambio nella Lazio.
36′ – Quarto gol della Lazio, in contropiede Candreva serve Keita che batte Mirante. Lazio-Parma 4-0
45′ – 2′ di recupero.
47′ – E’ finita. Il Parma è in Serie B.

L’Editorialista