LAZIO-PARMA 2-1 – Crociati beffati al 90′, Lazio ai quarti

La Coppa Italia continua a confermarsi stregata per il Parma, che conferma il trend degli ultimi anni uscendo anzitempo dalla competizione. Questa volta, però, i crociati tornano a casa con molti rimpianti, dovuti alle tante occasioni sprecate nel secondo tempo, con la Lazio che ha acciuffato la vittoria quasi all’ultimo respiro. Nel primo tempo sono stati i biancocelesti a creare il maggior numero di palle gol, con il Parma che dopo aver pareggiato i conti con Biabiany ha cambiato rotta dal punto di vista del gioco solo dopo il riposo. Lazio ai quarti, quindi, mentre Donadoni e i suoi tornano a casa con la mente alle occasioni sprecate nella seconda frazione di gioco.

cassanoooLA FORMAZIONE: Come previsto nella probabile formazione di ParmaFanzine.it, è Bajza a schierarsi tra i pali, con Cassani sulla destra e Felipe in mezzo, accompagnato da Paletta. A sinistra, non c’è Mesbah, bensì Gobbi, che dimostra di essere ritenuto indispensabile per Donadoni. A centrocampo assieme ai “soliti” Marchionni e Parolo c’è Gargano, mentre davanti torna dal primo minuto Cassano, accompagnato da Biabiany e Sansone.

LA PARTITA: Osservando le formazioni, sembrerebbe quasi che sia il Parma a voler credere maggiormente nel passaggio del turno. Il campo, però, fa vedere tutt’altro: è infatti la Lazio a provarci maggiormente, riuscendo in velocità a trovare sempre spazi. Il Parma, invece, ha faticato in maniera preoccupante a trovare sbocchi in avanti, soffrendo il pressing avversario e dimostrando una lentezza nella manovra che ha sempre permesso alla Lazio di chiudersi. I biancocelesti ci hanno provato in più di un’occasione, fino a trovare la rete al 24′ con Perea, che ha sfruttato una maldestra ribattuta di Bajza che invece di deviare in angolo ha respinto il pallone verso il centro dell’area. Il Parma, subito lo svantaggio tutto sommato meritato, ha provato a reagire, anche se in maniera disordinata. Al 42′, a dispetto delle previsioni, i crociati però riescono a riacciuffare i padroni di casa, grazie a Biabiany che su un cross di Cassani stoppa il pallone, riuscendo a rialzarsi dopo essere caduto a terra, e supera il portiere avversario. Le due squadre quindi vanno al riposo in perfetta parità, anche se Donadoni non può ritenersi soddisfatto di quanto visto fino a quel momento. E infatti, fin dai primi minuti, si vede un Parma diverso, più voglioso, più incisivo e soprattutto più cattivo. La squadra di Reja dimostra di subire la grinta dei crociati, che nei primi 8′ mettono in mostra un vero e proprio forcing che però non riesce a portare in dote il vantaggio. E’ però sempre il Parma a rendersi più pericoloso, e pochi minuti dopo l’ingresso di Palladino spreca incredibilmente il vantaggio: cross teso di Gobbi, con Sansone che con tutta la porta davanti a sè in pratica stoppa il pallone servendo il portiere ormai spiazzato. Ed è ancora Sansone ad avvicinarsi al gol, anticipato per da un difensore. Il Parma spreca troppo, e come spesso accade, paga gli errori commessi. E’ infatti ancora Perea a colpire, al 90′, portando in vantaggio i biancocelesti quando ormai la partita sembrava destinata a finire ai tempi supplementari. Un cross dalla trequarti attraversa l’area e finisce tra i piedi del laziale che tutto solo non sbaglia. Niente da fare per il Parma, che nel minuto restante ha cercato di spingersi in avanti, portando anche Bajza a saltare nell’ultimo calcio di punizione.

lazioevidenIL FILM DEL PRIMO TEMPO:

1′ – Occasionissima per la Lazio dopo pochi secondi: colpo di testa di Radu che finisce a fil di palo. Prima dell’uscita del pallone c’è il tentativo di Perea che in scivolata manca il pallone però centra Bajza che resta ferito ad un labbro.
4′ – Dopo un po’ di apprensione Bajza fa cenno di poter continuare.
6′ – Tentativo di Parolo da fuori area, pallone alto che non crea pericoli al portiere laziale.
15′ – Ancora un’occasione per la Lazio! Cassani perde Keita che si ritrova davanti a Bajza ma spara alto!
16′ – Meglio la Lazio del Parma in questo primo quarto d’ora. I crociati provano ad impostare ma sono troppo lenti e faticano a trovare sbocchi, Lazio che in velocità prova a pungere.
17′ – Ancora i biancocelesti: sugli sviluppi di un calcio d’angolo colpo di testa di Perea, bravo Bajza a bloccare.
21′ – Tentativo di Onazi da fuori, Bajza osserva il pallone mentre sfila verso il fondo.
23′ – Si vede anche il Parma: Cassano serve un passaggio filtrante verso Biabiany che però non riesce a deviare in porta.
24′ – Tiro da fuori di Felipe Anderson, Bajza non trattiene e per Perea (dimenticato da Paletta) è fin troppo facile segnare il gol del vantaggio. La Lazio passa avanti.
27′ – Il Parma prova a reagire: Cassano prova il tiro a giro, pallone fuori non di molto.
33′ – Occasione da gol per il Parma! Inserimento di Parolo sulla destra, il suo rasoterra, deviato, esce di pochissimo a lato!
42 ‘ – Una delle prime sgroppate di Cassani sulla destra, il suo cross super tutti e finisce tra i piedi di Biabiany che riesce ad alzarsi dopo essere caduto a terra, e da due passi segna il pareggio!!!
47′ – Punizione da fuori, ci prova Radu con un tiro violentissimo. Bajza non trattiene e concede l’angolo.
48′ – Dopo 3′ di recupero Gervasoni manda le due squadre negli spogliatoi.

IL FILM DEL SECONDO TEMPO:

48′ – Bell’azione del Parma, Cassano serve Gargano che prova il tiro in corsa da buona posizione, il pallone finisce alto!
52′ – E’ un altro Parma quello del secondo tempo! I crociati sono entrati in campo con una grinta che in questi primi minuti sta mettendo in seria difficoltà la Lazio.
53′ – Incredibile svista di Gervasoni: Parolo scarta un difensore al limite dell’area, viene atterrato e l’arbitro incredibilmente fa cenno di continuare!
60′ – Si rivede la Lazio: Ederson prova da fuori, pallone alto.
65′ – Cambio per il Parma, fuori Biabiany e dentro Palladino. La Lazio inserisce Candreva al posto di Ederson.
68′ – Incredibile occasione sciupata dal Parma! Cross teso di Gobbi, Sansone in pratica stoppa il pallone a pochi passi dalla linea di porta servendo il portiere ormai spiazzato. Incredibile!
81′ – Ancora occasionissima per il Parma! Pallone splendido di Cassano per Parolo, cross rasoterra per Sansone che viene anticipato da un difensore all’ultimo respiro!
90′ – Beffa difficile da digerire per l’undici di Donadoni: Perea, infatti, porta in vantaggio la Lazio all’ultimo respiro, raccogliendo un cross dalla trequarti e superando Bajza.
93′ – A nulla servono gli ultimi attacchi crociati per cercare di recuperare, Gervasoni decreta la fine dell’incontro.

L’Editorialista

Il Tabellino della gara:

LAZIO-PARMA 2-1

Marcatori: 25′ Perea (L), 43′ Biabiany (P), 91′ Perea (L)

Lazio (4-2-3-1): Berisha; Konko, Ciani, Novaretti (76′ Dias), Radu (56′ Cavanda); Onazi, Biglia; Felipe Anderson, Ederson (66′ Candreva), Keita; Perea. (Strakosha, Guerrieri, Biava, Vinicius, Ledesma, Gonzalez, Klose, Floccari). All. Reja

Parma (4-3-3): Bajza; Cassani, Paletta, Felipe, Gobbi; Gargano, Marchionni, Parolo; Sansone, Cassano, Biabiany (66′ Palladino). (Mirante, Coric, Mesbah, Lucarelli, Rosi, Kone, Acquah, Galloppa, Munari, Mendes, Amauri). All. Donadoni

Arbitro: Gervasoni (sez. Mantova); Assistenti: Stallone, Preti; IV Uomo: Tagliavento;

Note: Ammoniti Bigia (L), Felipe (P), Perea (L), Cassani (P)

Recupero: 3′ pt, 2′ st