LAURIA: “SE GIOCHIAMO CON QUEST’UNIONE E QUESTA CATTIVERIA NE PERDEREMO DAVVERO POCHE…” – VIDEO

Era uno degli ex dell’incontro, forse quello più atteso, e non ha sbagliato nulla. Fabio Lauria ha messo in campo una prestazione generosa e molto concreta, segnando dal dischetto il secondo gol dei crociati.

Ecco il video e la trascrizione delle parole di Lauria dopo Delta Rovigo-Parma:

Abbiamo dato l’ennesima prova di forza, sapevamo dove venivamo a giocare, e sapevamo i loro limiti e li abbiamo sfruttati al meglio. Oggi secondo me abbiamo fatto una prestazione da Squadra con la S maiuscola. Ci siamo compattati, non abbiamo lasciato niente, abbiamo corso, e poi abbiamo segnato su tre errori loro e siamo stati cinici. Erano segnali importanti anche lo 0-0 con l’Imolese, dove rischiando molto non abbiamo perso. Sappiamo quello che valiamo, e se riuscissimo a giocare con questa cattiveria e con quest’unione ne perderemo davvero molto poche. Qualsiasi pedina cambi a questa squadra fa comunque la differenza, siamo in 28 che potrebbero giocare ovunque. Il Mister ha visionato le gare del lauria-deltaDelta, sapeva quali fossero i loro pregi, e poi siamo stati cinici. La classifica dice che il Parma deve temere solo sè stesso. Siamo una squadra costruita per vincere, ed è normale che non si possono vincere tutte, ma dopo 16 partite se vediamo i numeri capiamo di aver fatto qualcosa di non scontato. Questa è stata una prestazione maiuscola dal punto di vista della cattiveria, ed è stato bello farlo contro una diretta concorrente. Alle volte è quasi più difficile giocare al Tardini, perchè gli avversari raddoppiano le forze e si mettono in undici dietro la linea della palla. Giocare fuori casa con squadre come queste, che hanno interpreti bravi e che non hanno paura, trovi spazi maggiori per far male. L’anno scorso ero qui, poi hanno fatto le loro scelte ed io sono andato in una squadra di prestigio, un premio alla carriera e adesso voglio sfruttare quest’occasione al massimo, a ventinove anni. Non l’avevo mai visto così pieno lo stadio qui a Rovigo, è bello vederlo così. Ora arrivano sfide più facili sulla carta? Si, solo sulla carta. Ravenna è più difficile, ha fermato sia l’AltoVicentino che il Forlì. Domenica giochiamo in casa, che è bellissimo però le caratteristiche avversarie sono diverse. Non ci lasceranno spazi, si metteranno dietro, e sono partite più difficili di quelle contro squadre di alta classifica“.