LAURIA: “LE SQUADRE LE CONOSCO QUASI TUTTE. GIRONE DIFFICILE MA NOI ABBIAMO QUALITA'”

A poche ore dall’uscita dei calendari e dei gironi della Serie D, abbiamo registrato il commento di alcuni dei protagonisti crociati. Dopo Daniele Melandri ha parlato Fabio Lauria, lo scorso anno al Delta Rovigo.

Ecco il video e la trascrizione integrale delle sue parole:

Le squadre che incontreremo le conosco un po’ tutte, perchè più o meno l’anno scorso il girone che ho fatto era questo. L’Altovicentino non c’era ma conosco chi è andato lì perchè ha giocato con me. Il Delta Rovigo lo conosco perchè ci sono stato, poi il Mezzolara, Fortis Juventus, Imolese, le conosco un po’ tutte. Prevedo un bel girone, un bel campionato, anche perchè c’è una discreta qualità. È un girone difficile. I principali avversari? Di sicuro il Delta sarà una concorrente al titolo, poi l’Imolese, la Correggese, poi tutte le altre sono squadre che daranno del filo da torcere a tutti. Un po’ è anche bello perchè ci sarà competizione ad ogni partita, e lauria-calendarianche le piccole daranno del filo da torcere e toglieranno punti alle grandi. Se ho ricevuto qualche telefonata? Sì, Laurenti, abbiamo giocato assieme lo scorso anno, e siccome eravamo arrivati secondi gli ho detto che mi dispiace ma arriverà secondo anche quest’anno con l’Altovicentino. Ora inizierà il giro di telefonate perchè ci conosciamo tutti. Se il Parma è un gradino sopra alle altre? Ma sì, penso che non è presunzione, non è una questione di nomi anche perchè con i nomi ci fai ben poco. Noi indossiamo una maglia pesante, ma ho visto in queste uscite che c’è della qualità, ci stiamo conoscendo per bene, può nascere una bellissima cosa. Lo metto un gradino sopra perchè la nostra mentalità dev’essere quella. Se noi interpretiamo bene tutte le partite ed il campionato di D, allora possiamo davvero fare un buon campionato. L’Arzignano? Non so, hanno preso qualche giocatore dall’Altovicentino che ho incontrato lo scorso anno, uno è l’esterno e l’altro è un centrocampista centrale. Sono due buoni giocatori. Un gol alla prima giornata? Me lo auguro, ma al di là di questo vorrei assolutamente sbloccarmi il prima possibile con i gol, ma dev’essere per il bene della squadra, ma se devo barattare una partita senza gol con una vittoria, preferisco vincere“.