LAURIA: “STIAMO VINCENDO GIOCANDO UN OTTIMO CALCIO. ORA MI STO DIVERTENDO…” – VIDEO

Dopo la rete del 2-0 segnata nel secondo tempo (come si vede nella foto) è corso ad indicare moglie e figli, che l’hanno accompagnato dall’inizio in quest’avventura crociata, soprattutto nei momenti difficili. Fabio Lauria in questo finale di stagione si sta divertendo sempre di più, trovando spesso la via del gol giocando tra l’altro nel suo ruolo preferito, quello di trequartista.

Ecco il video e la trascrizione delle sue parole al termine dell’incontro vinto contro la Sammaurese:

Nel mio miglior momento ho avuto un infortunio che mi ha un po’ bloccato, ora sto ritrovando la forma e stanno andando bene le cose. Il Parma sembra sempre più forte? Sì, anche perchè ora abbiamo la mente un po’ più sgombra e possiamo rischiare qualcosa in più. Ma siamo una squadra in crescita, nelle ultime uscite abbiamo vinto ma abbiamo giocato davvero un ottimo calcio. Gli over stanno crescendo? Siamo una squadra abbastanza leggera davanti, e quindi con i primi caldi e l’erba asciutta rendiamo di più, ci sono tante componenti, ognuno di noi si sente in discussione e vuole dimostrare qualcosa in più. Tutti nonostante tutto stanno pensando sempre di più alla squadra e non al proprio orticello. Sto sm-lauria-esultafacendo benissimo nel mio ruolo? Ora mi sto divertendo, ho sentito i commenti del Mister che mi ha fatto i complimenti per la duttilità, ma vanno fatti a tutti perchè ognuno di noi si è sacrificato per la causa. In questa stagione il Mister mi ha chiesto una determinata cosa, ed io avevo anche la possibilità di farlo e l’ho fatto. Ora il tecnico mi sta facendo giocare nella posizione che prediligo, mi diverto e faccio bene anche in fase realizzativa. Se mi sento sotto esame? Non ci penso, nella nostra carriera siamo sempre sotto esame, più ci pensi e più sei bloccato. Abbiamo tutti vinto dei campionati in B, siamo esperti, personalmente ho 150 o forse di più presenze in Lega Pro… Siamo sempre sotto esame, sto andando in campo senza pensieri, il Mister mi mette nelle condizioni di esprimere i miei valori ed io lo sto facendo. Se preferirei iniziare subito la Poule Scudetto o riposare una settimana? Io l’ho giocata tempo fa, l’abbiamo vinta, e si giocava ogni tre giorni. È normale che fare una partita, poi nel caso riposare e poi farne un’altra può essere pericoloso, farne due di fila sarebbe meglio. Abbiamo dimostrato che anche mentalmente ci siamo, quindi qualsiasi soluzione verrà presa noi la accettiamo perchè dobbiamo portare avanti l’importanza della maglia che indossiamo. Se davanti abbiamo cambiato modo di giocare, ed ora siamo più imprevedibili? Diciamo che questo tipo di gioco con i tre trequartisti che si cambiavano lo facevamo quando si è infortunato Longobardi, Musetti non stava benissimo, Guazzo pure e quindi siamo stati costretti a giocare con una prima punta adattata come Baraye. Ognuno di noi però riesce ad adattarsi in un ruolo diverso, ed è fondamentale perchè non dai punti di riferimento”.