L’agente di Paletta stoppa le voci: “Resta almeno fino a giugno”

Mentre impazzano le voci sul futuro di Biabiany, voluto fortemente dal Guangzhou, arrivano le dichiarazioni dell’agente di Gabriel Paletta, Martin Guastadisegno, che di fatto confermano il difensore argentino fino a giugno. In esclusiva per il sito ParmaLive.com, l’agente ha anche parlato della possibile convocazione azzurra per Paletta, affermando che Gabriel è pronto per vestire la maglia della Nazionale di Prandelli.

parmalivepalettaEcco le sue parole:

Milan e Fiorentina? Non so se si sono fatti avanti con il Parma, con me non hanno avuti contatti ufficiali. E’ normale che tutti pensino a lui, è un difensore di grande qualità. A noi fa piacere che in molti parlino di lui ma ho parlato con Leonardi e mi ha confermato la volontà di far restare Gabriel fino a giugno. Lui ha un sogno: vuole giocare il Mondiale con la maglia dell’Italia. Convocazione vicina? La verità è che non ho avuto segnali importanti, Gabriel non sa nulla ma lo spera molto. Ha completato le pratiche in tal senso, se hanno bisogno di lui è pronto“.

Se partirà ora a gennaio? Non credo, lui è molto importante per il Parma. Non credo che si possa sviluppare qualcosa di concreto negli ultimi cinque giorni. Poi a giugno si vedrà, se poi ci saranno possibiltà le valuteremo. Lui è contento al Parma, sono quattro anni che gioca li, la sua famiglia si trova molto bene. Dopo giugno, l’idea del club e di Gabriel è quella di ascoltare eventuali offerte. Ripeto, noi facciamo tutto nel bene del Parma e seguiamo le loro indicazioni. Se dovesse rimanere è felice lo stesso ma se arriva un’offerta importante ne parleremo con il direttore Leonardi e con il Presidente, abbiamo un rapporto eccellente”.

La coppia Paletta-Lucarelli? Io credo che siano tra i migliori in Italia, insieme a Castan e Benatia e la coppia della Juventus. La sensazione è che Gabriel si stia confermando come uno dei migliori difensori che giocano in Italia. Da qua a giugno rimarrà al Parma per lottare con la squadra e guadagnarsi la convocazione in Nazionale. Lui vuole fortemente i Mondiali.