LA NUOVA “STECCA PREVENTIVA” DI COSTA: LA VITTIMA STAVOLTA E’ CUADRADO

costa-modificataLa “stecca preventiva” è ormai un termine che è entrato nel gergo dei tifosi crociati grazie ad Andrea Costa. Tutto nacque il primo novembre, quando il difensore crociato decise di intervenire con decisione sulle caviglie di Icardi. L’attaccante nerazzurro era spalle alla porta, lontano dall’area. Un fallo inutile? Forse, almeno ai fini di quell’azione nello specifico. L’utilità sta tutta nel dare un chiaro avvertimento, con un po’ di sana cattiveria agonistica. Nel caso della “stecca” ad Icardi c’erano anche dei trascorsi, che vi abbiamo raccontato in quest’articolo, ma il senso è comunque chiaro. Un altro esempio lo troviamo grazie a Fernando Couto e al suo intervento su Ravanelli, dopo pochi giri di lancette dal fischio d’inizio di una finale di ritorno di Coppa Uefa tra Parma e Juventus, giocata a S. Siro.

Anche ieri il match winner della gara si è profuso in una fantastica “stecca preventiva“, in versione evoluta, perfezionata e per questo ancora più bella. Il motivo è presto detto: Costa è riuscito a prendere il pallone, a non commettere fallo e nello stesso tempo a colpire l’avversario. Come si vede chiaramente nella gif animata che vi proponiamo, con la gamba destra colpisce il pallone anticipando Cuadrado, e con la gamba di richiamo invece lancia un avvertimento simpatico e ricco di affetto al colombiano, che nel primo tempo aveva forse fatto un po’ troppo il furbetto. Che dire: 92′ di applausi!

stecca-costa