LA FEDE CROCIATA DI ALDO: DA REGGIO CALABRIA AD ARZIGNANO PER NON MANCARE ALLA PRIMA DEL PARMA

Si dice e si racconta spesso che la fede non ha confini, soprattutto se crociata e se legata ai colori di una squadra, il Parma, che è costretta a ripartire dalla Serie D. Un esempio perfetto di questo legame forte che unisce i tifosi alla propria squadra è quello di Aldo, supporter crociato da Reggio Calabria, ed il suo viaggio per essere presente alla prima gara del Parma contro l’ArzignanoChiampo.

Motorino, pullman, macchina, metropolitana e aereo. Mancano solo treno e nave per poter dire di aver utilizzato tutti i mezzi possibili ed immaginabili. Ma andiamo con ordine. Sabato pomeriggio Aldo ha preso il suo motorino e si è recato a aldo2Bova, in provincia di Reggio Calabria, per prendere l’autobus che da quel capolinea lo ha portato fino a Lamezia Terme, passando per tutti (ma proprio tutti) i paesini intermedi. Quattro ore di viaggio in tutto, necessarie per raccogliere le persone delle varie fermate intermedie, per poi da Lamezia proseguire dritto fino a Roma. Ed è così che le ore di autobus sono diventate undici, e quando Aldo è sceso a Roma Tiburtina il suo orologio segnava le sei del mattino. Lì è stato raccolto da alcuni tifosi crociati di Roma, e quando la loro macchina ha varcato le porte di Arzignano erano le 12:30 circa.

aldo1Dopo il pranzo (al quale hanno partecipato anche alcuni tifosi da Parma), la comitiva si è recata allo Stadio Dal Molin. Ho rivisto una grande curva e tanti amici tra i Boys e altri tifosi di diversa provenienza ci ha raccontato Aldo quando è salito in tribuna stampa a salutarci. Sul campo il Parma vince, sugli spalti il tifo è straripante. Al termine della gara Aldo ha scambiato qualche chiacchiera (e qualche selfie) con noi, con Nevio Scala, con Alessandro Lucarelli e con Gigi Apolloni, prima di salire in macchina alla volta di Roma, dove si è fermato a dormire a casa di quei tifosi crociati che l’hanno accompagnato.

aldo5Al mattino, dopo la colazione, si è recato in aeroporto per prendere il volo che l’ha poi riportato a casa. Reggio Calabria-Arzignano-Reggio Calabria in 44 ore. E poi veniteci a dire che questa non è passione…