Il Verona risponde a Leonardi: “Si occupi delle proprie faccende”

toniparmaContinua la polemica a distanza tra Toni, Hellas Verona e Pietro Leonardi. Dopo che Leonardi, all’andata, si era lamentato del fatto che l’arbitro esordiente era stato influenzato da Luca Toni che, secondo l’Ad crociato, si era “arbitrato la partita“, l’attaccante dell’Hellas ha risposto dopo la gara di ritorno dicendo: “All’andata Leonardi è uscito tristemente allo scoperto dicendo che avevo arbitrato io la gara, oggi vorrei sapere cosa ne pensa…“. A sua volta lo stesso Leonardi, in collegamento telefonico con Bar Sport, ha ribattuto ieri sera dicendo, tra le altre cose: “Toni chiede chi ha arbitrato la gara? L’arbitro, finalmente. In particolare l’Ad (come si può leggere nella nostra trascrizione) ha fatto notare che nessuno dal Verona abbia fatto i complimenti al Parma dopo la gara, mentre lui stesso per primo si era congratulato con la squadra di Mandorlini dopo la gara d’andata che ha visto il Parma perdere 3 a 2.

comunicatohellasPochi minuti fa l’Hellas Verona ha pubblicato, sul proprio sito ufficiale, un comunicato a riguardo, che alimenta ulteriormente la polemica. Ecco il contenuto:

“In riferimento alle dichiarazioni rilasciate dall’Amministratore Delegato del Parma F.C., Pietro Leonardi, ad una televisione di Parma e riprese da alcuni siti internet (compreso quello ufficiale del Parma F.C.), la società Hellas Verona FC intende precisare che “il tesserato Luca Toni non ha mai definito il calciatore Gabriel Paletta ‘normale’.Bensì ne ha parlato in termini lusinghieri, aggettivandolo come ‘un buon difensore, come ce ne sono tanti altri in Nazionale’”. Toni precisa inoltre che “non parlerà più del sig. Leonardi, perché ci sono le carriere a parlare per entrambi, senza fare troppi esercizi di memoria del passato”. La società Hellas Verona FC, in merito all’invito del sig. Leonardi di “complimentarsi con gli avversari dopo la partita di domenica”, ricorda che ciò è stato fatto nella persona dell’allenatore Andrea Mandorlini in più occasioni e in più interviste. Pertanto, l’invito è di occuparsi delle faccende di casa propria, senza consigliare suggerimenti a chi non ne ha bisogno“.